PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Misurare il benessere equo e sostenibile, la Provincia aderisce al progetto

Anche l’Amministrazione Provinciale di Piacenza ha aderito al progetto “BES – Benessere Equo e Sostenibile delle Province” coordinato dal CUSPI – Coordinamento degli uffici di statistica delle Province Italiane, l’organismo tecnico che opera nell’ambito dell’Unione delle Province d’Italia (UPI).

Il progetto per misurare il benessere equo e sostenibile, nasce con l’obiettivo di valutare il progresso di una società non soltanto dal punto di vista economico (come il PIL), ma anche sociale e ambientale, corredato da misure di disuguaglianza e sostenibilità.

Il Benessere Equo e Sostenibile delle province è un progetto in rete nato nel 2013, con lo scopo di creare un Sistema Informativo Statistico per la misurazione del benessere equo e sostenibile, a supporto della programmazione di Province e Città metropolitane ed è inserito nel Programma Statistico Nazionale 2017-2019.

Nel 2017 ha coinvolto 12 territori regionali tramite 23 Uffici di Statistica: 17 Province e 6 Città metropolitane.

Il Benessere viene declinato attraverso un insieme organico di indicatori, suddivisi in 11 dimensioni, calcolati in modo omogeneo in tutti i territori degli enti di area vasta aderenti al progetto e corredato da un’ampia batteria di indicatori strutturali di tipo economico e demografico.

Le 11 dimensioni del Benessere che vengono indagate sono: salute, Istruzione e formazione, Lavoro e conciliazione tempi di vita, Benessere economico, Relazioni sociali, Politica e istituzioni, Sicurezza, Benessere soggettivo, Paesaggio e patrimonio culturale, Ambiente, Ricerca e innovazione, Qualità dei servizi.

L’analisi dettagliata degli indicatori mira a rendere il Paese “maggiormente consapevole dei propri punti di forza e delle difficoltà da superare per migliorare la qualità della vita dei cittadini, ponendo tale concetto alla base delle politiche pubbliche e delle scelte individuali”.

“Il Progetto – commenta il Presidente della Provincia Patrizia Barbieri – sarà coordinato dal Direttore Generale Vittorio Silva e, in un’ottica di pianificazione strategica ed operativa, permetterà alla Provincia di elaborare indicatori di benessere del nostro territorio provinciale, confrontabili con altri territori – sia a livello regionale che nazionale – che ci consentiranno di meglio orientare le politiche pubbliche e sarà uno strumento che verrà messo a disposizione delle associazioni di categoria e di tutti i cittadini”.

L’uscita del primo report della provincia di Piacenza è prevista per la fine di marzo 2019.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.