Nasce l’emporio Solidale ‘un dono per la città, progetto dei piacentini’

Nasce l’emporio Solidale: ‘Un dono per tutta la città, progetto dei piacentini’

Prima inaugurazione per la struttura, che aprirà ufficialmente i battenti nel marzo prossimo, insieme a tutte le realtà che l’hanno sostenuta: Comune di Piacenza, Fondazione di Piacenza e Vigevano, Diocesi.

Quello situato in via I Maggio 62 non sarà semplicemente un negozio per persone in difficoltà, ma offrirà servizi di supporto e consulenza, per aiutare a superare difficoltà sociali, sanitarie e lavorative. ‘L’emporio è un dono per tutta la città’ ha detto il vescovo Gianni Ambrosio.

Il sindaco Patrizia Barbieri ha ricordato come il progetto sia stato ideato dalla precedente amministrazione e serva ad aiutare le persone che si trovano in una ‘fascia grigia’ di povertà. Nuove fragilità che faticano ad emergere.

Laura Bocciarelli, nella doppia veste di presidente Svep e associazione Emporio Solidale, ha anticipato che l’apertura vera e propria si terrà in marzo, e ha rivolto un appello per nuovi volontari.

Il presidente Massimo Toscani chiude rimarcando proprio questo aspetto: “l’emporio Solidale è un progetto per i piacentini tutti, toccherà a tutta la comunità renderlo vitale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.