PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ologrammi e installazioni, Piacenza mostra il “suo” Annibale contemporaneo fotogallery

Ologrammi e installazioni in supporto all’archeologia, Piacenza mostra il “suo” Annibale contemporaneo; un personaggio “gigantesco” nelle parole del professor Giovanni Brizzi, curatore dell’esposizione, e al contempo “uomo nero” dei romani, “paragonabile a un Bin Laden dei nostri giorni, inseguito per tutta la vita dagli americani”, come attualizza il presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano, Massimo Toscani.

Viaggio nella mostra di Annibale

Contestualizzazione e innovazione sono termini ricorrenti nella presentazione del percorso espositivo:”Ci sono reperti archeologici straordinari, ma attualizzati – precisa Toscani.

“Abbiamo voluto rendere attraente la mostra con video realizzati ad hoc e proiezioni perché è dedicata anche ai giovani, affinché in tutti compaia il pensiero “Da dove veniamo? Chi siamo? Chi c’è dietro di noi?” e riproporci quelle che una volta erano le nostre domande esistenziali.”

È quindi all’oggi che guarda l’esposizione dedicata al mito del Mediterraneo e che la stampa ha potuto visitare in anteprima, a 48 ore dall’apertura ufficiale di domenica 16 dicembre, nei sotterranei di Palazzo Farnese.

Una premessa importante anche per l’inedito spazio espositivo della sede ducale, che tra il 2019 e il 2020 diverrà sede della collezione romana dei Musei, come sottolineato in conferenza stampa dalla Soprintendenza, rappresentata da Marco Podini.

L’INTERVISTA A MASSIMO TOSCANI

Al centro dell’esposizione la figura del grande condottiero cartaginese e la nostra città; una storia lontana duemila anni, un “patrimonio intangibile” ma ancorato a testimonianze archeologiche, come spiega il professor Brizzi, attraverso cui è possibile leggere i mutamenti in ambito Mediterraneo e le trasformazioni della stessa Piacenza, che cambia completamente destinazione prima e dopo la guerra annibalica.

Concetti che sono emersi con più chiarezza nel corso del tour espositivo e nei suoi vari “ambienti immersivi”, volti a coinvolgere ed emozionare il pubblico nella scoperta della grande storia.

Presenti anche l’assessore alla cultura Jonathan Papamarenghi ( il quale ha evidenziato la portata di condivisione, sinergia e rilancio territoriale dell’iniziativa) Paola Dalla Donna per la Camera di Commercio di Piacenza (contributor), Maurizio Crepaldi di Crèdit Agricole (main partner) e Federico Monti di Twoshot per il progetto artistico e le tecnologie.

MUSEI CIVICI, GLI ORARI IN CONCOMITANZA CON LA MOSTRA – Sabato 15 dicembre i Musei Civici di Palazzo Farnese chiuderanno al pubblico alle 17.

Dal 16 dicembre, in concomitanza con la mostra “Annibale – Un mito mediterraneo”, i Musei di Palazzo Farnese saranno aperti dal martedì al sabato dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18, nonché la domenica dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 18.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.