PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Palazzo Farnese incontro in ricordo dell’ex segretario comunale Franco Tei

Più informazioni su

Si terrà venerdì 7 dicembre con inizio alle 17.30, nell’Anticamera del Trono di Palazzo Farnese, l’incontro pubblico “Franco Tei: la Forma è Sostanza”, dedicato al compianto segretario generale del Comune di Piacenza, che resse l’incarico dal 1987 al 1998 dopo oltre vent’anni, dal 1965 al 1987, nel ruolo di vice segretario.

Come preannunciato nelle scorse settimane dal sindaco Patrizia Barbieri, in occasione della cerimonia di intitolazione a Tei della sala Giunta in Municipio, l’evento sarà occasione per tratteggiarne in modo più approfondito la figura, nei ricordi degli autorevoli relatori che hanno condiviso, con lo storico dirigente di Palazzo Mercanti, l’esperienza amministrativa e professionale in Comune, o hanno avuto modo, anche al di fuori del contesto lavorativo, di conoscerne e apprezzarne le doti umane e intellettuali.

Dopo il saluto introduttivo del sindaco Patrizia Barbieri, interverranno Franco Benaglia (primo cittadino di Piacenza dal 1990 al 1992), il Guardiano del convento dei Frati Minori di Santa Maria di Campagna, Padre Secondo Ballati, il presidente dell’Opera Pia Alberoni Giorgio Braghieri, l’ex assessore e consigliere comunale Elio Castellazzi, Mara Conti, già capo di Gabinetto del sindaco di Piacenza, l’onorevole Tommaso Foti, parlamentare e consigliere comunale, l’ex assessore e consigliere comunale Aldo Lanati, l’ex presidente del Consiglio comunale Carlo Mazza, Stefano Pareti (sindaco di Piacenza dal 1980 al 1985), l’ex comandante della Polizia Municipale Carlo Sartori e il presidente di Assopopolari e del Comitato esecutivo della Banca di Piacenza, Corrado Sforza Fogliani. A coordinare l’incontro sarà l’assessore alla Cultura Jonathan Papamarenghi.

Per cinque sindaci – Felice Trabacchi, Stefano Pareti, Angelo Tansini, Filippo Grandi e Anna Braghieri – Franco Tei ha rappresentato un imprescindibile punto di riferimento, continuando negli anni successivi a collaborare fattivamente anche con Franco Benaglia e Giacomo Vaciago.

La sua imponente cultura giuridica e la forte personalità ne hanno fatto, a differenza di quanto talvolta avviene in contesti analoghi, una figura competente ma mai avulsa dalla vita cittadina, riconosciuta e stimata sul territorio, con un ruolo di primo piano nelle scelte più importanti che hanno caratterizzato il mandato dei sindaci con cui ha lavorato.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.