Quantcast

Pallacanestro Fiorenzuola: a Bertinoro si cerca di consolidare il terzo posto

Più informazioni su

E’ tempo di trasferta per Pallacanestro Fiorenzuola 1972, che sabato 15 dicembre (ore 18.30) sarà ospite di Gaetano Scirea Bertinoro nella Palestra Polivelente della cittadina in provincia di Forlì-Cesena.

Un viaggio di oltre 2 ore quello che attende i ragazzi di coach Lottici, fortemente decisi a invertire un trend pericoloso in trasferta, composto dalle sconfitte consecutive con la Salus Bologna e con Vis 2008 Ferrara nelle ultime uscite fuori dal PalaMagni.

I gialloblu nell’ultima partita hanno vissuto di luci e ombre, con un terzo quarto veramente di alto livello che ha fatto da contraltare a un ultimo parziale con qualche brivido di troppo causato da un rientro di Montecchio fino al -4 finale.

Decisiva, nell’ultima vittoria per 82-78 tra le mura amiche, è stata la prova di Simone Colonnelli, in crescita dopo un avvio di stagione complesso a livello di percentuali: i 25 punti dell’esterno gialloblu, conditi da un 28 di valutazione e 7/10 dall’arco, hanno concesso a Fiorenzuola una domenica serena dopo 2 sconfitte consecutive.

Fiorenzuola si trova attualmente al centro di un gruppetto formato da 4 persone a quota 10 punti in graduatoria, in terza posizione: con lei, a braccetto, viaggiano Ferrara, Guelfo e Castelnovo Monti, in un campionato guidato dalla finora inarrestabile Rinascita Basket Rimini, prima a 18 punti e imbattuta dopo 9 partite disputate.

Capitan Lottici e compagni verranno ospitati da una squadra pericolosa come quella di Gaetano Scirea Bertinoro, squadra a -2 da Pallacanestro Fiorenzuola 1972. I bianconeri, allenati da Tumidei, vengono tuttavia da 3 settimane complicate, figlie di un turno di riposo obbligato, di una pesante sconfitta a Castelnovo Monti per -32 e di una vera e propria beffa tra le mura amiche dovuta al tiro libero di Tugnoli che ha consegnato il 62-63 alla Salus Bologna.

Bertinoro in questa stagione sta vedendo come principali attori il giovane Ravaioli, 19enne con quasi 12 punti di media a partita, coadiuvato dall’asse playmaker-ala grande Frigoli (10,5 punti di media a gara) e Bracci, vecchia conoscenza del basket piacentino con qualche mese trascorso alla corte dell’allora Copra Elior LPR Piacenza Basket Club.

Per Fiorenzuola è l’occasione di consolidare un momento da altalena, di alti e bassi perenni, in vista dell’ultimo appuntamento casalingo prima delle Feste di Natale con Anzola Basket.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.