PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Polledri (Lega): “Impedire la discriminazione della maternità nel mondo del lavoro”

Più informazioni su

“Si parla spesso di discriminazione in ogni campo della nostra società, si levano scudi per ogni stormir di fronda non gradita ai sacerdoti del politicamente corretto. Ma si tace o non si considera che una delle più grandi e taciute discriminazione è quella rivolta al genere femminile nel mondo del lavoro”.

Lo afferma in una nota Massimo Polledri, Responsabile Famiglia e Identità Lega Emilia.

“Le discriminazioni verso le mamme – spiega -, come hanno recentemente messo in luce i dati delle dimissioni in Emilia Romagna, sono evidenti: ben 3.609, terzo dato dopo Lombardia e Veneto.

“Arriva un momento nella vita di una donna nella quale di fatto deve scegliere tra lavoro e cura del figlio. E in tante fanno scelte obbligate. Ecco, quello è il momento in cui circa una donna su tre (il 37%) abbandona il proprio posto di lavoro; nei dati in questione non compaiono, tra l’altro, i licenziamenti”.

“Per questo – prosegue Polledri – credo sia necessario attuare politiche a sostegno delle donne che decidono di creare una famiglia ma, allo stesso tempo, rimettersi in gioco nel mondo del lavoro dopo i primi anni di vita del bambino e non essere considerate dipendenti di serie B”.

“Ma prima di tutto se ne deve parlare. Sarà una mia impressione, ma i diritti delle mamme, il tempo che deve essere trovato per la cura del figlio, sia un tema di fatto scomodo o che va confinato nella sfera del privato. Non vedo suscitare passioni nella politica, nel mondo sindacale o femminista”.

“La famiglia – conclude – è un tessuto sociale primario in via di estinzione. Investire su di essa equivarrebbe, quindi, a investire sul primo, essenziale ammortizzatore sociale.”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.