Quantcast

Pro, inflitto lo 0-3 a tavolino. Londrosi torna all’attacco “Da giocatori chiesta escussione fidejussioni”

Più informazioni su

In attesa di sviluppi sul futuro prossimo del Pro Piacenza, che dopo la partita saltata di domenica con la Pro Vercelli si è vista infliggere la sconfitta a tavolino per 0-3 (vedi sotto), torna all’attacco l’ormai ex direttore generale dei rossoneri Massimo Londrosi.

“Ho ricevuto notizia che già nella mattinata odierna (lunedì, ndr) – scrive in una nota giunta in redazione – i legali di alcuni tesserati del Pro Piacenza con contratti depositati in Lega hanno provveduto a notificare la richiesta di escussione delle fidejussioni depositate in garanzia degli obblighi assunti nei loro confronti”.

“A questo punto calerà la maschera una volta per tutte sulla questione fideiussione FinWorld: se la si potrà escutere vorrà dire che è buona e cesserà ogni contesa in materia, in caso contrario chi l’ha prestata, chi l’ha presentata e chi l’ha accettata dandola per buona si prepari a rispondere personalmente e con il proprio patrimonio alle richieste di risarcimento che verranno immediatamente presentate in sede civile”.

“Entro qualche giorno – conclude – conferirò ad uno studio legale con consolidata esperienza in materia un incarico a tutela degli interessi di chi ha subito danni per agire nei confronti dei responsabili”.

La società sembra intanto arrivata ad un triste epilogo, proprio nella stagione del centenario: ormai certo che la squadra non scenderà in campo nella gara in programma il 27 dicembre contro la Juventus Under 23 (a meno che il presidente Pannella non saldi entro il 24 gli stipendi arretrati), stessa sorte dovrebbe subire la partita di domenica prossima 30 dicembre con la Robur Siena.

Alla quarta rinuncia, lo ricordiamo, il club sarà escluso dal campionato.

PRO PIACENZA – PRO VERCELLI: UFFICIALE LO 0-3 A TAVOLINO – “Letti gli atti ufficiali e rilevato che la gara in oggetto non si è disputata per l’indisponibilità dell’impianto sportivo indicato dalla società Pro Piacenza come destinato alla disputa delle proprie gare interne che il direttore di gara e gli addetti federali hanno riscontrato essere chiuso e indisponibile all’uso; accertata la responsabilità diretta della predetta società quale causa della mancata disputa della gara stessa delibera di infliggere alla società Pro Piacenza la sanzione della perdita della gara con il punteggio di 0 a 3 a favore della società Pro Vercelli”. 

Questa la decisione del giudice sportivo sulla gara non disputata tra Pro Piacenza e Pro Vercelli.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.