A Siena la terza gara “fantasma”, Pro a un passo dall’esclusione dal campionato

Più informazioni su

Terza partita “fantasma” consecutiva per il Pro Piacenza. I rossoneri – come annunciato nella giornata di venerdì – proseguono il loro sciopero e domenica pomeriggio non si sono presentati per la partita in programma al “Franchi” di Siena contro la Robur.

Trascorsi i 45 minuti di attesa come da regolamento, – ha fatto sapere la società toscana – il direttore di gara ha constatato l’assenza della squadra ospite, e pertanto si rimane in attesa delle decisioni del giudice sportivo”.

Arriverà dunque anche la terza sconfitta a tavolino per 3-0. La società è adesso veramente ad un passo dall’epilogo: se la squadra non disputerà nemmeno la prossima gara del 20 gennaio contro l’Alessandria scatterà l’esclusione dal campionato.

Da capire ora le prossime mosse del presidente Pannella, di fatto rimasto solo in una società ormai agonizzante; da quanto filtra il patron sarebbe fiducioso di poter riprendere l’attività sportiva a gennaio: in che modo è tutto da capire, e il tempo pare ormai definitivamente scaduto.

IL GOZZANO CHIEDE LA SOSPENSIONE DELLE GARE DEL PRO – Sulle vicende del Pro Piacenza prende intanto una posizione ufficiale il Gozzano, che tramite il proprio legale di fiducia, avv. Christian Peretti, ha presentato un’istanza alla Lega Pro affinchè vengano sospese le partite del girone di ritorno dei rossoneri in attesa di calendarizzare quelle del girone di andata.

Foto dal profilo Facebook del Siena Calcio

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.