Apcoa Flow, il Comune: “Risolto il problema del rimborso della app sostituita”

Il vicesindaco Elena Baio e l’assessore alla Mobilità, Paolo Mancioppi comunicano che tutti coloro che disponevano di un credito residuo sulla vecchia app Easypark potranno ottenerne il rimborso tramite bonifico contattando l’azienda al numero 089-9260100 o scrivendo all’indirizzo di posta certificata easyparkitalia@legalmail.it, specificando l’importo spettante per la restituzione.

Inoltre, sottolineano i due amministratori comunali, “la nuova app Apcoa Flow è migliorativa: infatti le nuove tariffe sono invariate rispetto a quelle previste con la vecchia applicazione, ed è altresì confermato l’uso diretto dei parchimetri, ma soprattutto la nuova app non comporta alcun costo iniziale, previsto invece per gli utenti della precedente”.

“In aggiunta, un ulteriore miglioramento consiste nel fatto che Easypark richiedeva, per il funzionamento, un portafoglio elettronico che obbligava l’automobilista ad avere sempre disponibile un credito di cui fruire, mentre l’attuale servizio di Apcoa Flow, al contrario, è collegato alla registrazione di una carta di credito – anche prepagata o ricaricabile – da cui viene scalato l’importo di volta in volta, in base all’effettivo utilizzo”.

“Questo consente ai cittadini di aggiornare la sosta in tempo reale, anche dell’importo minimo di 5 centesimi oltre la prima ora, in base alle proprie esigenze o a eventuali imprevisti: un messaggio di notifica, infatti, allerta l’automobilista dieci minuti prima della scadenza del tempo. In ogni caso, il pagamento oltre la prima ora potrà essere frazionato secondo il tempo reale di utilizzo”.

L’Amministrazione invita i cittadini a “seguire il consiglio di Apcoa, esponendo in modo visibile sul cruscotto o nella tasca del tagliando assicurativo un foglietto che riporti la scritta “Apcoa Flow” o scaricando, dal sito flow.apcoa.it, l’apposito pass, per allertare i verificatori del fatto che la targa del mezzo è collegata alla app e che la sosta è regolarmente pagata”.

Sullo stesso sito sono riportati, inoltre, i codici da impostare se si è titolari di pass per la Ztl come residenti, familiari o per ragioni di lavoro, affinché vengano applicate le relative tariffe agevolate.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.