Assigeco cade al PalaBanca contro Mantova (61-71)

Più informazioni su

L’Assigeco Piacenza si infrange sulla grande difesa preparata da coach Finelli ed è costretta a cedere alla Pompea Mantova per 61-71.

Nella serata in cui i migliori realizzatori mantovani, Veideman e Morse, non hanno di certo brillato sono stati Visconti e Raspino, rispettivamente con 17 e 15 punti, a regalare la vittoria agli ospiti. Ai biancorossoblu non bastano i 15 punti di Ogide e i 13 di Sabatini.

LA CRONACA – Partono fortissimo i padroni di casa che grazie alle penetrazioni di Murry trovano velocemente il +10 sul 23-13.

L’inerzia degli uomini di Ceccarelli viene però bruciata dai 12 punti consecutivi di Visconti che con una tripla aperta in transizione dà addirittura il +8 agli Stings. Ci pensa Ihedioha prima dell’intervallo a limitare i danni.

Nel secondo tempo le squadre vanno in confusione e oltre a non segnare praticamente mai perdono anche una marea di palloni.

Il finale è teso, complice anche l’alta posta in palio, ma è l’ex Tommaso Raspino, fino a quel momento piuttosto silente, a trovare due canestri dai 6.75 per il +4 ospite. Gli errori da sotto di Ogide e Sabatini aprono la strada alla quarta tripla di Visconti che chiude il match.

L’Assigeco esce dal campo con l’amaro in bocca dopo la peggior prova offensiva della stagione e domenica con la Tezenis Verona non può più sbagliare.

MOMENTO CHIAVE – Le tre triple di Raspino e Visconti nel finale di partita hanno indirizzato definitivamente le sorti in favore degli ospiti che l’hanno spuntata dopo un secondo tempo brutto ma decisamente equilibrato.

PROTAGONISTI BIANCOROSSOBLU – Andy Ogide chiude ancora una volta in doppia doppia con 15 punti e 10 rimbalzi. Bene anche Sabatini che nonostante il 5/15 dal campo mette a segno 13 punti catturando 6 rimbalzi. Prova generosa per Ike Ihedioha che realizza 11 punti con l’80% dal campo e difendendo in maniera forte su Ghersetti. Stesso bottino anche per Touré Murry che però dopo i 9 punti del primo tempo non trova la stessa continuità negli ultimi 20 minuti.

CURIOSITA’ STATISTICHE – Season-low in termini di punti realizzati per l’Assigeco che chiude a quota 61 una partita in cui Mantova l’ha costretta a tirare poco e male da 3: sono solo 22 le conclusioni da oltre l’arco dei piacentini di cui solo 4 messe a segno.

Tante anche le palle perse, 19, una in meno degli ospiti che però hanno dalla loro 13 assist contro i 9 dei ragazzi di Ceccarelli. Cose positive si sono viste in difesa con i pronti aiuti dei lunghi sui pick and roll che hanno limitato Rain Veideman a soli 5 punti, tutti arrivati dalla lunetta. Bene infine la prova di squadra ai liberi (13/15, l’87%).

PROSSIMO AVVERSARIO – Tezenis Verona, domenica 3 febbraio alle ore 18, al PalaBanca di Piacenza.

ASSIGECO PIACENZA-POMPEA MANTOVA 61-71
(21-13, 12-22, 16-15, 12-21)

Piacenza: Diouf, Montanari ne, Ogide 15, Formenti 6, Antelli 3, Graziani, Piccoli, Ihedioha 11, Turini 2, Murry 11, Sabatini 13, Vangelov. All. Ceccarelli

Mantova: Guerra ne, Veideman 5, Morse 10, Poggi 4, Raspino 15, Visconti 17, Ferrara 2, Albertini ne, Ghersetti 13, Maspero 5. All. Finelli

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.