Bettola ricorda l’eccidio di Rio Farnese, domenica la cerimonia

Bettola ricorda i caduti di Rio Farnese.

Cerimonia commemorativa domenica mattina 13 gennaio per ricordare l’eccidio di 21 giovani partigiani compiuto da militari hitleriani il 12 gennaio 1945 nella valletta di Rio Farnese.

Un incontro annuale, organizzato dall’Anpi di Piacenza e dal comune di Bettola: alle ore 10, al Monumento di Rio Farnese, si terrà la deposizione di una corona d’alloro alla memoria dei partigiani uccisi.

Interverranno il Presidente provinciale Anpi Stefano Pronti, il sindaco di Bettola Paolo Negri, l’onorevole Pierluigi Bersani, che pronuncerà il discorso ufficiale, e una delegazione di studenti della scuola media.

A seguire, alle 11.15 al Cimitero di S. Giovanni verrà inaugurato dipinto collocato nella Cappella dei Caduti alla presenza dell’artista Walter Lusardi.

L’ECCIDIOLa mattina del 12 gennaio 1945 i tedeschi prelevano dalla scuola di Bettola 21 partigiani scelti tra i 40 catturati nel corso del rastrellamento invernale effettuato dalla divisione Turkestan nella Val Nure.

21 scelti a caso vengono condotti sul greto del torrente Rio Farnese e sono uccisi con un colpo di pistola alla nuca da un sottufficiale.

L’unica spiegazione data è stata la causa della mancanza di spazio sull’automezzo che doveva provvedere al trasporto dei prigionieri. Di questi 21 partigiani ne sono stati identificati solo dodici, gli altri sono rimasti senza nome.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.