Gas Sales cala il settebello e aggancia Bergamo in vetta

Più informazioni su

Un’ora e venti di gioco e tre set per sistemare i conti con l’unica formazione capace di espugnare il PalaBanca.

E il bottino pieno permette a Piacenza di agganciare in vetta alla classifica Bergamo, rallentato da Taviano con cui vince solo al tie break. I lombardi hanno una gara in meno e restano dunque potenzialmente in testa, ma per la prima volta da parecchi mesi a questa parte i biancorossi guardano tutti dall’alto in basso.

La Gas Sales prosegue la propria corsa in campionato e si avvicina nel modo migliore alle semifinali di Coppa Italia in programma mercoledì. In casa di Gioia del Colle i biancorossi superano i pugliesi con un netto 3-0, sfruttando un attacco eccellente che ha visto protagonisti tutti i giocatori piacentini.

Il tabellino dice che il migliore è stato Jan Klobucar (peraltro anche il più servito) con 13 punti, ma anche Yudin (a 12), Fei (10) e la coppia di centrali Copelli-Tondo si sono fatti sentire nel fondamentale.

In avvio Botti conferma quanto aveva anticipato, dando spazio nella formazione titolare a Klobucar che torna in campo dal primo punto dopo diverse settimane. Dopo qualche scambio per entrare definitivamente in partita la Gas Sales allunga murando Prolingheuer e sfruttando l’errore successivo dell’opposto die pugliesi per l’8-5.

E’ il segnale che Piacenza sta già facendo sul serio e quando iniziano a martellare anche Fei, Klobucar e Copelli i biancorossi si regalano il 16-12. Il cambio fra under vede protagonista Beltrami, bravo in una serie al servizio che consente a Yudin di mettere a terra il 18-14. I padroni di casa cercano di risalire, ma non appena si avvicinano Piacenza li ricaccia indietro 22-18, prima che l’ace di Klobucar porti le formazioni al cambio di campo.

Stavolta Gioia del Colle scatta meglio e trascinata dalle battute del solito Prolingheuer (18 punti totali) vola 7-3 e suggerisce a Botti di fermare subito il gioco. La pausa è utilissima, gli ospiti cambiano ritmo e il muro di Copelli vale la parità. I biancorossi hanno la preda fra le mani e non vogliono lasciarsela sfuggire, mettono la freccia e con Yudin si portano fino al 18-13.

Anche Klobucar trova una serie di pallonetti su cui i padroni di casa ci capiscono poco, così in poco più di venti minuti matura il netto 25-16.

Avanti 2-0 Piacenza prova a mettere immediatamente il sigillo sul risultato e con Yudin e Tondo arriva immediatamente 7-5. Ma Gioia del Colle ha il grande merito di non arrendersi mai, pareggia a 12 e quando le due squadre raggiungono quota 18 il punteggio è ancora in assoluto equilibrio.

La squadra di Botti non ha alcuna intenzione di allungare l’incontro e cambia nuovamente ritmo dando la spallata decisiva alla partita: lungolinea di Klobucar, attacco di Copelli e muro di Yudin per il 21-19. Tondo consegna alla Gas Sales il 23-20, i pugliesi trovano l’ultimo guizzo ma Paris chiude la contesa regalando altri tre punti alla Gas Sales.


GIOIELLA GIOIA DEL COLLE-GAS SALES PIACENZA 0-3
(21-25, 16-25, 23-25)

GIOIELLA GIOIA DEL COLLE: Radziuk 6, Margutti, Marcovecchio, Scrollavezza, Sideri 5, Prolingheuer 18, Kindgard, Frigo (L), Usai 5, Sighinolfi 1, Meringolo. Ne: Catena. All. Passaro

GAS SALES PIACENZA: Copelli 9, Fei 10, Yudin 12, Mercorio, Klobucar 13, Paris 5, Beltrami, Tondo 7, Fanuli (L). Ne: Ingrosso, Ceccato, Canella, De Biasi e Cereda (L). All. Botti

ARBITRI: Serafin e Colucci

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.