PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Condizionatori portatili, bici servoassistite, portacellulari da braccio. Le strane spese del Comune”

21mila euro di spese del Comune di Piacenza che si potrebbero definire “pittoresche”, tutte deliberate a fine dicembre.

A sollevare il tema a Palazzo Mercanti il consigliere comunale Luigi Rabuffi nel suo intervento nelle comunicazioni iniziali della seduta del 14 gennaio.

“Ho ancora qui il ‘rospone’ ingoiato – ha fatto notare – con la modifica del regolamento dei pasti per i bambini nelle mense comunali e così mi sono andato a vedere le spese dell’amministrazione per capire se sono tutte appropriate”.

IL VIDEO DELLA SEDUTA DEL CONSIGLIO COMUNALE

Rabuffi ha così spulciato tra le determine licenziate dall’amministrazione comunale nel periodo natalizio e ne ha trovate alcune alquanto singolari. Ecco il suo elenco:

20 dicembre: “Acquisto di 4 bici a pedalata assistita per la Polizia Municipale per il modesto importo 4500 euro, con tanto di corso di formazione propedeutico ai servizi “velomontati” da svolgere in territorio comunale”.

Ma non si può andare in bici senza disporre dell’abbigliamento adeguato. E così…

28 dicembre: “Destinati 1573 euro per comprare 12 minishort, 18 polo bianche, 36 paia di calzini e sei caschi protettivi per gli agenti in bicicletta”.

14 dicembre: “Spesi 1183 euro per un mixer e microfono per spazio 4”.

27 dicembre: “Spesa di 951 euro per acquistare alcuni gadgets a supporto il progetto “parlum piasintein”, si tratta di chiavette usb, portachiavi, e portacellulari da braccio e carica batteria da cellulare

Vorrei sapere dove andranno a finire questi oggetti? – ha commentato Rabuffi.

20 dicembre: “Sono 9020 gli euro che si è deciso di spendere per comprare 22 condizionatori portatili monoblocco per gli uffici”.

28 dicembre “Destinati 3982 euro per la fornitura di vestiario per personale operaio, degli uffici tecnici e della protezione civile, tra questi un giaccone invernale, t shirt e polo a manica lunga”.

“Si tratta di complessivi 21mila euro – ha concluso Rabuffi – equivalenti ai pasti di un anno per 42 bambini della mensa”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.