Corsa Campestre, ad Agazzano brillano Tuzzi e Casati foto

Più informazioni su

Ottima riuscita per l’ottava edizione del Cross della Contea di Agazzano (Piacenza), che si è aperta con un minuto di silenzio in ricordo di Carlo Baldini, atleta, saltatore in alto (personale 1.80 con la tecnica ventrale), che agli inizi degli anni ’60 con la maglia della storica AAA “Leone Vignola” ha mosso i primi passi nel mondo nello sport nel “vecchio” Campo San Carlo, teatro delle gesta atletiche dei giovani agazzanesi prima di indirizzare tutte le sue energie nel mondo della pallavolo.

Il percorso è stato ricavato nel medesimo campo e nelle vicinanze della Chiesa parrocchiale in una zona ricca di saliscendi e cambi ritmo che ha reso le gare di tutte le categorie particolarmente selettive.

Il primo colpo di pistola ha visto ai nastri di partenza il settore maschile, dominato dall’alfiere dell’Atletica Piacenza Giovanni Tuzzi che ha staccato la concorrenza al primo giro del tracciato tagliando il traguardo in assoluta solitudine seguito dal giovane Pietro Ofidiani, che nel finale di gara ha staccato i compagni di squadra Elia Rebecchi e Filippo Trevisani.

Nel settore allievi galoppata solitaria di Filippo Giandini che ha dimostrato nel tracciato che si affaccia sul Castello Anguissola-Scotti di avere una marcia superiore rispetto ai propri avversari.

Al femminile gara più combattuta, con la giovane allieva Emma Casati che non ha risentito del passaggio nella categoria assoluta e nell’ultimo giro del tracciato ha rimontato e staccato la triathleta azzurra Tania Molinari, che a sua volta ha preceduto la vincitrice delle precedenti edizioni Gisella Locardi.

Nella seconda parte della mattinata è toccato al settore giovanile misurarsi nel tracciato agazzanese davanti ad un pubblico numeroso che ha seguito in modo appassionato le gesta degli atleti del futuro. Nel settore cadetti brillante prestazione per Flavio Zaretti (Atl. Piacenza) che ha preceduto i compagni di squadra Ignazio Raciopoli e Francesco Zanirato; nel femminile la vittoria è andata alla “fondista-violinista” Monia Harbi (Atl. Piacenza), davanti Martina Paganuzzi (Amicizia Caorso) e Deusa Malacalza.

Tra le ragazze vittoria per Lisa Russo (Atl. Piacenza), mentre in campo maschile il filo di lana è stato tagliato al primo posto dal compagno di squadra Sitota Lambrini. Ultimi colpi di pistola per i piccoli della categoria esordienti che con grande impegno stanno iniziando a compiere i primi passi nel mondo dell’atletica leggera.

Al termine, ai piedi del Circolo ANSPI Monsignor “Manfredini”, si sono alternati a premiare i migliori atleti il sindaco di Agazzano Mattia Cigalini e Annamaria Romanini, presidentessa della AAA “Baldini”, società organizzatrice della prima tappa del campionato provinciale di corsa campestre.

Prossima settimana per i mezzofondisti piacentini appuntamento a Cesena per confrontarsi con i migliori specialisti dei prati emiliano-romagnoli nella prima fase dei campionati regionali di società di corsa campestre.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.