L’Assigeco supera la Bakery in un derby emozionante (83-80)

Più informazioni su

Assigeco Piacenza 83 – 80 Bakery Piacenza (23-25; 44-38; 70-57) FINALE

Assigeco: Diouf 4, Montanari NE, Ogide 16, Formenti 25, Antelli 4, Graziani NE, Piccoli 6, Ihedioha 9, Turini NE, Murry 11, Sabatini 8, Vangelov. All. Ceccarelli

Bakery: Castelli 14, Orlandi NE, Green 9, Perego 8, Cassar, Guerra, Pederzini 12, Crosariol 17, Pastore 14, Voskuil 6, Bracchi NE, Buffo NE. All. Di Carlo

L’ASSIGECO PIACENZA FA IL SUO IL DERBY CON LA BAKERY IN UN PALABANCA INFUOCATO

In un finale da film il capitano Matteo Formenti decide il primo derby nella storia di Piacenza; sua infatti la tripla a 9 secondi dalla fine che regala la vittoria 83-80 ad un’Assigeco Piacenza che ha saputo reggere alla rimonta furiosa degli ospiti negli ultimi dieci minuti. Formenti è anche il migliore realizzatore della partita con 25 punti.
Alla Bakery non sono bastate le buone prove fornite da Crosariol e Pastore.

LA CRONACA – La Bakery fa valere sin da subito i ritmi bassi tipici del suo gioco e trova buone soluzioni con Castelli che realizza ben 12 punti nei primi dieci minuti. I ragazzi di Ceccarelli ritrovano però, durante il secondo quarto, una buona verve difensiva seguita ai contropiedi efficaci di Formenti e Piccoli che permettono di andare a riposo in vantaggio 44-38. Il rientro in campo gioca tutto a favore dei padroni di casa che arrivano a toccare addirittura il +17 (70-53) grazie alla sostanza di Ogide sotto canestro.

Negli ultimi dieci minuti grazie all’efficace zona 2-3 gli uomini di coach Di Carlo rientrano veementemente in partita con un parziale di 21-4 firmato Green-Crosariol ma Sabatini e Formenti con 6 punti nel finale fanno esplodere in un boato di gioia i tifosi di fede Assigeco.

MOMENTO CHIAVE – Facile individuare nella tripla vincente di Matteo Formenti il momento chiave del match. Dopo un quarto periodo di grande sofferenze ci è voluto il capitano per togliere le castagne dal fuoco ad una squadra che per 30 minuti si era dimostrata superiore fisicamente ed atleticamente agli avversari

PROTAGONISTI BIANCOROSSOBLU – Matteo Formenti chiude la sua partita da MVP realizzando 25 punti con 5 triple a segno su 10 tentativi, le ultime 4 consecutive. Grande prova anche per Andy Ogide che mette a segno 16 punti e cattura 7 rimbalzi chiudendo con un buonissimo 7/12 dal campo. Bene anche Toure Murry, leader silenzioso dei suoi con 11 punti, 5 assist, 4 rimbalzi e 2 recuperi. Gherardo Sabatini non va in doppia cifra ma smazza ben 8 assist conditi da 5 rimbalzi. Infine nota di merito per Ihedioha, Piccoli e Modou Diouf che hanno lottato come leoni sotto il canestro.

CURIOSITA’ STATISTICHE – Altra straordinaria prova a rimbalzo offensivo dei biancorossoblu che ne catturano ben 8 molti dei quali decisivi per creare il primo vantaggio della partita in un secondo quarto da 0/7 da 3. I ragazzi di Ceccarelli terminano con il 36% dalla lunga distanza (13/36) e sono efficaci nel pitturato con un ottimo 17/29 da due punti.

Le palle recuperate si confermano specialità della casa (11) mentre le 13 palle perse sono state bilanciate da 18 assist. La Bakery tira molto di più all’interno dell’arco (30/56) e arriva a quasi il 50% dai 6.75 (10/22) ma pesano sulla partita le 17 palle perse e le disattenzioni a rimbalzo. Sottotono Alan Voskuil che commette 4 falli in 3 quarti che lo limitano a soli 6 punti finali.

PROSSIMO AVVERSARIO – Orasì Ravenna, domenica 13 Gennaio, alle ore 12 al Pala De André di Ravenna.

Mikhail Laurenza
Ufficio Stampa
UCC ASSIGECO PIACENZA

derby Assigeco e Bakery

La Bakery si ferma in trasferta. Dentro un derby infuocato, con 40’ minuti vissuti sul filo del rasoio, l’Assigeco vince al penultimo possesso con la tripla di Formenti. Quattro doppie cifre per coach Di Carlo al termine della contesa

È Riccardo Castelli che con 5 punti filati inaugura il derby. I padroni di casa rispondono prontamente e cavalcano il ritmo imposto al match. Murry e Ogide impattano la partita sull’11-11. Castelli però è indiavolato, e continua a massacrare la retina con un 5/6 dal campo. Per l’Assigeco risponde la bomba di Ihedioha e i biancorossoblu tornano a -2 sul finire del periodo.

Iniziano a mischiarsi i quintetti, ma la partita continua a scorrere sul filo dell’equilibrio. Ceccarelli trova grande apporto dalla panchina con Piccoli e Antelli, ma sono tre bombe filate di Pastore a regalare ancora la parità. Piccolo break Assigeco nel finale, con Formenti e sempre Murry protagonisti.

Rientro dagli spogliatoi con i padroni di casa iper aggressivi. La Bakery intorpidita dalla pausa lunga vede crollare le proprie percentuali, e cede il passo alla formazione di Ceccarelli. Ogide e Murry arrivano in doppia cifra e il supporting cast crea il divario. Un miracolo di Pederzini riscrive il divario da -15 a -13 sul finire di parziale.

Messo alle strette dal punteggio, coach Di Carlo inizia ad esplorare la difesa a zona. La scelta paga e la difesa biancorossa tiene a secco l’Assigeco per 5’. Nel frattempo tre bombe americane (2 Green, 1 Voskuil) e i canestri di Crosariol riportano sotto la truppa Bakery, che dopo aver assaggiato anche 15 punti di disavanzo, pareggia sul 74-74.

Nel finale una bomba di Formenti spezza l’equilibrio e premia la formazione casalinga.

derby Assigeco e Bakery

LA CRONACA – L’Assigeco si aggiudica il primo derby del basket di Piacenza al termine di una partita carica di emozioni al PalaBanca.

Dopo la fuga Assigeco nel terzo quarto, nell’ultimo periodo va in scena la clamorosa rimonta della Bakery che recupera approfittando del black out dei biancorossoblu. Il finale è al cardiopalma e dopo il pari 80-80 a risolvere è una tripla di Formenti.

70-27 (terzo quarto)

Fuga dell’Assigeco nel terzo tempo del derby che stacca la Bakery di tredici punti.

(44-38) secondo quarto

Le squadre vanno a riposo con i padroni di casa in vantaggio di 6 punti.

(23-25) primo quarto

Grande intensità al PalaBanca con un primo quarto giocato punto su punto. Bakery che ha cercato di rallentare il ritmo, e Assigeco più offensiva.

LA DIRETTA

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.