PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giochi, dolci e sfilata su due ruote in città: torna la Motofebana

Per l’ottavo anno consecutivo la Motobefana ritorna sul Pubblico Passeggio di Piacenza, un evento ormai tradizionale voluto ed organizzato dai motociclisti dell’Associazione B.A.C.A. – Bikers Against Child Abuse – (Motociclisti contro l’abuso sui Bambini).

Come per le scorse edizioni, anche quest’anno la manifestazione, in programma per domenica 6 gennaio, avrà una doppia valenza, unendo l’aspetto ludico dedicato ai bambini con il motogiro dedicato alla “Befana motociclista”, che sfilerà per le vie della città accompagnata – oltre che dai Baca – anche dai motociclisti facenti parte delle varie associazioni piacentine, fra le quali “Raid for Aid”, “Motoclub Polizia di Stato ”, “Randagi su di Giri”, “Pistoni Tonanti”, “Motoclub Piacenza Gruppo Scodellator’s” e da chiunque volesse accompagnare la Befana con la propria moto.

Alla fine del run cittadino la Befana motorizzata ritornerà sul Pubblico Passeggio e distribuirà
dolci ed allegria ai bambini piacentini. Saranno presenti anche i “giochi di una volta”, con i quali i bambini potranno divertirsi assaporando il piacere di giocare una volta tanto senza l’impiego di giochi elettronici.

Il ritrovo con i motociclisti partecipanti e la Befana è fissato sul Pubblico Passeggio alle ore 9,
per la partenza entro le 10 La Befana ed i suoi accompagnatori torneranno al luogo di
partenza verso le ore 11.

L’associazione Baca – Nacque negli Usa, nel 1995 ed è un’Organizzazione no-profit che ha l’intento di combattere la piaga delle violenze e dei maltrattamenti sui minori, di dar loro sostegno,sicurezza e conforto, aiutarli a non vivere più nella paura e far recuperare loro fiducia nel mondo,in particolare negli adulti.

Da esperienze personali il Fondatore, biker e psicologo specializzato nell’assistenza ai bambini dai 3 agli 8 anni, maturò la convinzione che la figura del biker avesse capacità di attrazione e forza utili a dare sostegno ai bambini abusati.

Creata grazie ad un ridottissimo gruppo di bikers, oggi Baca onta migliaia di membri, preparati e motivati alla mission, diffusi in tutti gli Stati Uniti, ma anche in Australia, Canada, Nuova Zelanda e in Europa.

Baca Italy è un’Associazione Onlus nata nel 2010, prima a portare questa realtà in Europa. La sede legale è in provincia di Cremona, ma l’Associazione opera in diverse provincie italiane grazie a sezioni operative, oggi principalmente radicate al nord, nonostante lo sviluppo stia interessando notevolmente tutta la penisola e le isole.

Baca opera in contatto diretto con il minore creando intorno a lui e alla sua famiglia una rete di sicurezza e di rapporti con figure adulte diverse da quelle istituzionali.

La forza di Baca  consiste nella costante presenza fisica dei suoi membri, in particolare nei momenti in cui il minore mostra evidenti segni di paura o chiusura, attraverso visite programmate, la partecipazione a eventi famigliari, giornate di giochi con i bambini, fino al loro coinvolgimento in giri in moto, che sanciscono definitivamente il sentirsi parte di una numerosa famiglia di bikers, il tutto finalizzato alla creazione di un clima di sicurezza, protezione e sostegno del minore, che dia loro forza ad esempio nel momento più difficile: la rivelazione, la testimonianza dell’accaduto, dell’abuso subito.

Baca Italy opera sia all’interno delle strutture che ospitano i minori vittime di diverse forme di disagio, violenza e abuso, sia in ambienti famigliari, sempre comunque in rapporto con le figure istituzionali.

In quest’ottica avviene il contatto con le Questure, i Servizi Sociali e varie agenzie del territorio di appartenenza, rendendosi disponibili a varie forme di collaborazione con gli istituti o con specialisti che reputano questa figura una possibile risorsa per i minori che hanno bisogno di sentirsi circondati da figure adulte di riferimento diverse da quelle professionali, forti ma buone, che li facciano sentire al sicuro.

Al fine di sensibilizzare la popolazione sulla terribile piaga degli abusi sui minori vengono promosse anche presentazioni e conferenze con esperti del settore quali psicologi, psicoterapeuti, forze di polizia ed educatori.

Si organizzano eventi per bambini e ragazzi sul territorio allo scopo di sensibilizzare e raccogliere fondi per combattere la piaga degli abusi ed aiutare i bambini/ragazzi e le strutture che li ospitano. Il motto è “Not about me, not about you, Only about children”.

Per info: italy.bacaworld.org

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.