PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“L’indimenticabile agosto”, torna la rassegna dialettale al President

Con il nuovo anno la rassegna dialettale al Teatro President. Sabato 5 gennaio, alle ore 21, la Ra Familia Bubiéiza presenta “L’indimenticabile agosto”, commedia dialettale brillante in tre atti di Umberto Morucchio e Gilberto Govi, tratta dal repertorio di Gilberto Govi e tradotta in vernacolo bobbiese.

Rassegna dedicata a don Luigi Bearesi e organizzata dalla Famiglia Piasinteina in collaborazione con la Fondazione di Piacenza e Vigevano.

Rappresentata da Gilberto Govi per la prima volta nel 1937, la pièce in tre atti di Umberto Morucchio, come tutti i classici, mantiene inalterata la sua comicità anche a quasi un secolo di distanza. La Compagnia Teatrale Genovese G. Govi l’ha ripresa per la prima volta nel ’78 ambientandola, per comodità, negli anni ’50.

Protagonista della storia è il buon Tavazza, Fortunato di nome ma del tutto sfortunato di fatto, oppresso com’è da moglie, figlia, suocera e perfino dalla cagnetta. Ma ecco arrivare un’eredità sensazionale, lasciatagli da tale Signora Adelaide Smorga in ricordo di “Quell’indimenticabile agosto”, ed è questa l’unica commedia nella quale il grande Govi si riserva un ruolo…birichino. Ma nell’interesse della famiglia, intendiamoci!

Personaggi ed interpreti: Fortunato Tavazza, Gigi Bartacchi; Carolina, Sandra Mazzari; Gina, Barbara Carminati; Alfredo, Toni Loforti; Lucrezia, Clara Giafusti; Ernestina, Luisella Zanlunghi; Rosetta, Paola Fagnola; Palmira, Elena Rolleri; Michele, Andrea Bernardi; Giacinto, Maurizio Alpegiani; avvocato Sbroglia, Andrea Alberici; un vecchio signore, Giovanni Scotti. Rammentatrice Maria Grazia Cella, traduzione di Sandra Mazzari, regia di Maurizio Alpegiani

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.