“Il negozio di vicinato non scomparirà se affiancato dal marketing digitale”

Il negozio di vicinato non scomparirà se affiancato dal marketing digitale che viaggia attraverso social network, siti internet e e-commerce.

E’ uno degli spunti emersi nel corso dell’incontro UniCredit Talk – nuove sfide per i retailers, ospitato nei giorni scorsi alla sede di Unione Commercianti Piacenza.

Un evento di formazione, con protagonisti i commercianti del territorio, che ha messo in evidenza “l’importanza degli strumenti digitali come risorsa di supporto alla vendita off line”.

In modo particolare si è portata all’attenzione la metamorfosi del consumatore in “consumATTORE”, sempre alla ricerca di nuovi stimoli ed esperienze. Contrariamente a quanto si possa pensare, gli strumenti digitali “non sono però un nemico da combattere, ma un’opportunità da cogliere e da sfruttare”.

“Il consumatore finale – è stato spiegato – non smetterà di acquistare nel negozio fisico, in quanto necessita di un’esperienza emotiva e sensoriale che l’era digitale non può dare. Tuttavia gli strumenti digitali sono necessari per attirare la domanda verso la propria attività e convincere il consumatore a fidelizzarsi e fare acquisti off line”.

“Un momento di formazione utile per gli operatori che hanno partecipato attivamente” – sottolineano da Unione Commercianti, che insieme CAF Imprese Uncom “ringraziano UniCredit per questa opportunità” e auspicano “una proficua crescita di questa collaborazione in favore dei commercianti del territorio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.