No alla prostituzione, a Piacenza fiaccolata per le vittime della tratta

Il prossimo 8 febbraio ricorre la Giornata internazionale di preghiera e riflessione contro la tratta di esseri umani promossa dalla rete Talitha Kum ed istituita da papa Francesco in memoria di Santa Bakhita, schiava sudanese di 7 anni, divenuta poi suora canossiana e proclamata Santa nel 2000.

La Comunità Papa Giovanni XXIII (Apg23) aderisce all’iniziativa e promuove eventi di sensibilizzazione a Roma, Verona, Genova e Piacenza.

Sarà possibile ascoltare testimonianze di donne vittime di tratta ai fini della prostituzione, ma anche dei clienti che hanno approfittato della loro situazione di fragilità e che, inconsapevoli, si sono resi complici della loro riduzione in schiavitù.

Nella nostra città sabato 9 febbraio è in programma una fiaccolata lungo Corso Vittorio Emanuele (dalle 16.45), con performance artistiche e la testimonianza di Don Mario Zacchin, che in carcere ha incontrato clienti condannati per l’omicidio di donne vittime di tratta.

Concluderà il pomeriggio la Santa Messa celebrata dal Vescovo Gianni Ambrosio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.