PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pallacanestro Fiorenzuola, contro San Lazzaro per riprendere la corsa

Pallacanestro Fiorenzuola torna al PalaMagni per la prima partita del 2019, domenica 20 gennaio alle ore 18. Lo fa affrontando BSL San Lazzaro, una delle compagini invischiate nella lotta per non retrocedere.

Nello scorso weekend i biancoverdi bolognesi hanno osservato un turno di riposo, mentre l’ultima uscita ha registrato un ko proprio con la Virtus Spes Imola al termine di un match gagliardo giocato da BSL San Lazzaro, perso di sole cinque lunghezze ma mostrando notevoli miglioramenti rispetto ad inizio stagione.

Giocatori importanti per la categoria come Riguzzi e Pederzini (33 i punti in 2 in quel di Imola) e l’entusiasmo di pedine quali De Gregori e Fabbri rappresentano le minacce più importanti in casa fiorenzuolana, con la squadra di Simone Lottici che vuole tuttavia riprendere la corsa in zona playoff.

Fiorenzuola cerca in modo quasi ossessivo continuità, quel concetto che in stagione sta difettando portando ai valdardesi vittorie esaltanti e cadute poco felici. In casa valdardese è da registrare l’ufficialità della risoluzione consensuale con Gabriele Marletta, per motivi di lavoro impossibilitato a proseguire con costanza il lavoro settimanale dello staff valdardese.

L’inizio di 2019 è stato davvero frizzante per quanto riguarda Pallacanestro Fiorenzuola 1972, che ha affrontato due trasferte difficili che l’hanno portata alla sensazione di un gusto dolce-amaro in bocca.

Nel giorno dell’Epifania è stata infatti clamorosa la vittoria in quel del PalaFlaminio di Rimini, infliggendo la prima e finora unica sconfitta stagionale alla capolista Rinascita Basket Rimini per 75-77 al termine di un match dove i gialloblu, guidati da Simone Lottici, sono riusciti a trovarsi in vantaggio anche di 20 lunghezze a metà terzo quarto, sfoderando una prestazione maiuscola sotto tutti i punti di vista.

Domenica scorsa, nella seconda trasferta del miniciclo fuori dalla Valdarda, Sichel e compagni sono stati invece sconfitti a domicilio di Virtus Spes Vis Imola per 75-68 al termine del classico match da ”50 e 50”, dove tuttavia i gialloneri sono stati più precisi negli ultimi minuti di gara dopo 35 minuti di parità assoluta.

Ad Imola Fiorenzuola ha ritrovato la verve di un capitan Matteo Lottici da 15 punti con il 71,5% da 3 punti. I gialloblu hanno potuto contare anche sull’energia di Sprude sotto le plance e di Colonnelli dall’arco, con le due frecce valdardesi che hanno portato in cascina ben 39 punti combinati.

Fiorenzuola ha dovuto tuttavia fare i conti con i problemi di falli dei propri giocatori, con Sprude, Lottici e Dias out per cinque infrazioni e quintetti inventati e piuttosto ”piccoli” che hanno fatto le fortune di coach Tassinari e della Virtus Spes Imola, con Zhytaryuk, Casadei e Percan bravi a convertire i canestri decisivi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.