Pro – Alessandria, solo il riscaldamento: gara sospesa. La Lega “Evitata pagina vergognosa”

Più informazioni su

L’ennesimo atto di una Serie C ormai surreale si consuma domenica pomeriggio al Garilli. Si doveva giocare Pro Piacenza – Alessandria, con la società del presidente Pannella decisa a scendere in campo per evitare il quarto forfait consecutivo e la conseguente esclusione dal campionato.

Per l’occasione il club, rimasto di fatto senza giocatori, tra svincolati e in sciopero, aveva tesserato last minute un manipolo di ragazzi da schierare a fianco dei pochi “reduci” del settore giovanile. Tanto che, scorrendo le formazioni, Maspero avrebbe potuto contare su un solo calciatore in panchina.

In uno stadio praticamente deserto le squadre scendono regolarmente in campo per il riscaldamento, poi rientrano negli spogliatoi da dove non usciranno più. La gara non viene disputata: una decisione, scrive poco prima delle 14.50 sul profilo Facebook l’Alessandria, presa dal Presidente della Lega Calcio Serie C su disposizione del Presidente Federale.

“A margine del provvedimento adottato – viene poi diffusa una nota della Lega  -, il Presidente della Lega Pro dichiara che nella giornata odierna, a seguito di un lungo confronto e in accordo con il Presidente Federale, è stato deciso di sospendere la gara Pro Piacenza – Alessandria per evitare che si scrivesse una vergognosa pagina del calcio italiano”.

Il presidente Ghirelli ha poi rilasciato ulteriori dichiarazioni ai microfoni di TuttoC.com: “Il provvedimento che abbiamo preso come Lega Pro – le sue parole – è stato necessario per mettere fine ad una situazione vergognosa. Il calcio dei furbi deve finire e tutti lo devono capire in maniera chiara”.

“Quella di Piacenza è una situazione vergognosa, con appena dodici giocatori in lista per la sfida con l’Alessandria e cinque tesseramenti su cui non c’è chiarezza: per questo siamo intervenuti. Pro Piacenza estromesso dalla Serie C? Adesso è tutto nelle mani del Giudice Sportivo”.

“Il presidente Pannella ha detto che erano pronti a giocare? Nella vita ci sono momenti nei quali è meglio tacere – ha poi rincarato la dose Ghirelli secondo quanto riportato da gianlucadimarzio.com -. Pensava di scendere in campo con sette ragazzini? Ma scherziamo?”

Da capire sulla base di quali motivazioni sia maturata la decisione: il tutto – secondo quanto dichiarato anche dallo stesso Ghirelli – pare legato alla verifica della posizione di alcuni dei ragazzi tesserati dalla società rossonera.

Da capire, soprattutto, se la gara sia stata rinviata a data da destinarsi o se verrà assegnata al Pro la sconfitta a tavolino, con conseguente esclusione dalla squadra dal campionato: la decisione, evidentemente sulla base della regolarità o meno dei tesseramenti contestati, verrà presa nelle prossime ore. Mercoledì infatti la Serie C tornerà in campo.

Questa, per la cronaca, la formazione rossonera, guidata da Maspero in panchina, annunciata per la partita: Sall, Iodice, Isufi, Hoxha, Logon, Bussone, Maserati, Amabile, Abou, Migliozzi, Cirigliano. A disposizione: Poddie.

Pro Piacenza - Alessandria

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.