Pro Piacenza, altro deferimento per Maurizio Pannella

Nuovo deferimento (l’ennesimo) per il Pro Piacenza e il suo presidente Maurizio Pannella.

Questa volta il provvedimento, a seguito di segnalazione Co.Vi.So.C. è arrivato – si legge nel comunicato ufficiale – “per non aver corrisposto, entro il 17 dicembre 2018, gli emolumenti dovuti per le mensilità di settembre e ottobre 2018 ai tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo, nonché per non aver corrisposto, entro il termine del 17 dicembre 2018, gli emolumenti dovuti per la mensilità di agosto 2018 a diversi tesserati, lavoratori dipendenti e addetti al settore sportivo, e comunque per non aver documentato alla Co.Vi.So.C., entro lo stesso termine, l’avvenuto pagamento degli emolumenti sopra indicati”.

Deferimento che è preludio ad un’altra penalizzazione in classifica per i rossoneri. Il minore dei problemi, viene da dire, visto che il Consiglio Federale di mercoledì ha di fatto avviato il processo che porterà alla radiazione della società dal campionato, proprio nell’anno del centenario. Ricordiamo che tutte le partite del Pro Piacenza sono state rinviate su decisione del Presidente Figc Gravina.

Una situazione che non pare tuttavia preoccupare il numero uno rossonero: “Sono pronto a chiarire tutto – ha spiegato al quotidiano “Libertà” in riferimento all’indagine della Procura che lo riguarda, mentre sull’avvio dell’iter di radiazione Pannella si detto convinto del fatto che la Federazione non voglia escludere il Pro Piacenza e di poter trovare “un punto di convergenza”.

Sulla vicenda Pro giovedì si è registrata anche la decisa presa di posizione dell’assessore allo Sport Stefano Cavalli, che ha parlato senza mezzi termini di “inqualificabile vicenda, che nulla ha a che vedere con i valori e la tradizione secolare di una società che tanto ha dato al nostro territorio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.