PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Ravenna non riesce la rimonta Assigeco 76 – 74

Più informazioni su

Nonostante una grande rimonta maturata negli ultimi minuti dell’ultimo periodo, l’Assigeco Piacenza esce sconfitta per 76-74 dal Pala De André contro l’OraSi Ravenna di un grande Adam Smith autore di 28 punti.

Ai ragazzi di coach Ceccarelli non bastano le grandi prove di Touré Murry (27 punti) e di Andy Ogide (16 punti e 15 rimbalzi).

LA CRONACA – La partita si fa subito in salita per i biancorossoblu che nonostante 10 punti filati di Murry non riescono a trovare soluzioni alla grande partenza di Adam Smith che regala subito 14 punti di vantaggio ai padroni di casa (29-15).

Mazzon rende la vita difficile agli ospiti con la sua zona 3-2 e, malgrado la grande lotta di Ogide sotto canestro, l’Assigeco Piacenza va all’intervallo lungo sotto 43-31.

Nel secondo tempo i ravennati allungano addirittura a +17 (50-33) con la tripla di Masciadri ma da quel momento, proprio come a Mantova, l’Assigeco trova nuova linfa grazie ad un’ottima difesa in area e alle soluzioni in contropiede.

A 3 minuti dalla fine Formenti mette la tripla dell’insperato vantaggio; Ogide con un gioco da 3 punti trova addirittura il +4 ma Piacenza sbaglia troppo ai liberi contro una OraSì perfetta invece dalla linea della carità.

Smith e un finale super di Laganà fanno il resto e Ravenna strappa una preziosissima vittoria che mantiene i romagnoli in piena zona Playoff.

MOMENTO CHIAVE – Dopo una partita da MVP Toure’ Murry commette il suo quinto fallo in maniera molto ingenua su Matteo Laganà che realizza entrambi i liberi a disposizione che consegnano di fatto i due punti nelle mani di Ravenna.

PROTAGONISTI BIANCOROSSOBLU – Nonostante l’errore finale, Murry è il trascinatore assoluto dei suoi con 27 punti merito delle 5 triple a bersaglio su 8 tentativi. Suoi i canestri che hanno permesso a Piacenza di rientrare definitivamente in partita. Ennesima doppia doppia per Andy Ogide che termina a quota 16 punti e 15 rimbalzi.

Sugli scudi anche Matteo Formenti (12 con 3/6 dall’arco) e Francesco Ihedioha con 10 punti e 5 rimbalzi

CURIOSITA’ STATISTICHE – Ravenna cattura 44 rimbalzi, ben 11 sopra la media stagionale e vince la partita soprattutto dalla lunetta con un perfetto 11/11 che ha fatto la differenza a cospetto del misero 3/8 ospite nella specialità. I ragazzi di Ceccarelli pagano inoltre la bassa percentuale dall’arco (9/37) e la giornata no di Gherardo Sabatini che realizza solo 5 punti con 2/11 dal campo e 1/4 ai liberi. Non bastano il grande numero di assist (16) e la più che discreta percentuale all’interno dei 6.75 (21/34).

PROSSIMO AVVERSARIO – Termoforgia Jesi, domenica 20 Gennaio, alle ore 18, al PalaBanca di Piacenza.

ORASI’ RAVENNA-ASSIGECO PIACENZA 76-74

(29-15, 14-16, 16-19, 17-24)

Ravenna: Jurkatamm 2, Montano, Haitston 8, Laganà 14, Cardillo 11, Gandini 5, Masciadri 8, Smith 28, Seck ne, Rubbini ne, Baldassi ne, Tartamella ne. All. Mazzon

Piacenza: Ogide 16, Piccoli 2, Ihedioha 10, Sabatini 5, Graziani, Antelli 2, Turini ne, Diouf, Murry 27, Formenti 12, Vangelov. All. Ceccarelli

Mikhail Laurenza

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.