PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rifondazione Comunista “Nel Giorno della Memoria ricordiamo le persecuzioni ancora in atto”

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato della segreteria Provinciale di Rifondazione Comunista Piacenza in occasione della Giornata della Memoria

La nota stampa – “Il 27 gennaio del 1945 il lager di Auschwitz veniva liberato dall’Armata Rossa. Nel giorno stabilito per ricordare tutte le vittime della Shoah, la Federazione del Partito della Rifondazione Comunista si unisce alle celebrazioni per il Giorno della Memoria.

Augurandosi che crimini come l’Olocausto non si ripetano nuovamente, la Segreteria Provinciale, vuole ricordare tutte le persecuzioni ancora in atto in tutto il Mondo. È vero che oggi si ricordano i morti per mano nazifascista, ma noi vogliamo ricordare ai nostri concittadini che in questi anni le persecuzioni politico-razziali non si sono fermate e anzi, sono in aumento.

Ci riferiamo senza alcuna paura di essere smentiti a tutti gli uomini, donne e bambini che ogni giorno fuggono dal loro Paese d’origine a bordo di barconi fatiscenti e che sistematicamente vengono respinti da governi disumani; ci riferiamo agli indios brasiliani che vengono perseguitati dal neo governo di Bolsanero; ci riferiamo ai combattenti e alle combattenti che in Rojava resistono all’ISIS a dispetto della sfiducia del mondo Occidentale autodefinitosi democratico; ci riferiamo al popolo palestinese che è in costante conflitto per difendere il proprio territorio contro l’occupazione israeliana.

Ma il giorno della memoria non può, a nostro parere, sottacere altre discriminazioni come quelle prodotte da una politica liberista ed autoritaria che scarica sulle classi sociali più deboli e sui territori il costo della sua crisi, come il popolo dei lavoratori che cerca di sopravvivere alla strage che nel nostro Paese miete in media tre vittime al giorno.

Ci riferiamo, in questo giorno di ricordo e di lutto, a tutti i popoli, a tutti i movimenti e a tutti gli individui che resistono giorno dopo giorno ai soprusi di chi detiene il potere e tenta di privare i più deboli di ogni diritto!

Per tutte queste persone noi, oggi come ogni altro giorno, celebriamo il giorno della Memoria perchè nessuna vittima dell’odio razziale, politico o sociale sarà mai dimenticata”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.