Stranieri salvati nell’incendio della cascina, il grazie agli agenti “Punto di riferimento per tutti”

Stranieri salvati nell’incendio della cascina, il ringraziamento agli agenti di polizia.

Il Prefetto Maurizio Falco ha voluto incontrare insieme al questore Pietro Ostuni e al Sindaco di Piacenza Patrizia Barbieri gli agenti Antonio Castiglione, Jacopo Ceragioli, Valentino Loforese e Luca Vitali – intervenuti nella notte tra il 13 ed il 14 gennaio alla Cascina San Savino di via Caorsana – traendo in salvo due cittadini gambiani, per esprimere loro “il ringraziamento proprio, delle istituzioni rappresentate e di tutta la comunità piacentina”

All’incontro ha preso parte anche il vicequestore Michele Rana, dirigente dell’ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico della questura.

“Gli agenti – è stato sottolineato – non appena hanno compreso che all’interno del casolare, avvolto dal fumo e dove era in atto un incendio, vi erano delle persone, sono immediatamente entrati riuscendo così a salvarle”.

Prefetto e questore, ancora una volta, hanno posto l’accento “sull’importanza dell’attività svolta dalle forze di polizia nel controllo del territorio, che consente non solo di prevenire crimini ma, come in questo caso, di salvare la vita stessa delle persone”.

IL GRAZIE DEL SINDACO: “FORZE DELL’ORDINE PUNTO DI RIFERIMENTO” – Il sindaco di Piacenza Patrizia Barbieri ha voluto rinnovare personalmente, al questore Pietro Ostuni, il ringraziamento dell’Amministrazione comunale per il gesto di grande coraggio e generosità che ha visto protagonisti, nei giorni scorsi, gli agenti di Polizia intervenuti presso la cascina San Savino, portando in salvo dall’incendio le persone che si trovavano all’interno.

“Credo che questo episodio sia l’ennesima dimostrazione – rimarca il primo cittadino – della dedizione con cui le Forze dell’Ordine tutelano la sicurezza del territorio, anche a rischio della propria incolumità.

Per questo, credo sia doveroso esprimere, a nome dell’intera comunità piacentina, la riconoscenza e la stima nei confronti di chi, ogni giorno, indossando la divisa si fa interprete di valori che vanno ben oltre il mero senso del dovere, rappresentando un punto di riferimento per tutti i cittadini”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.