Una super Assigeco non lascia scampo a Jesi (96-65)

Più informazioni su

Vittoria roboante dell’Assigeco Piacenza che supera l’Aurora Jesi per 96-65 e ribalta in modo portentoso la differenza canestri con i marchigiani portandosi a quota 14 punti in classifica.

Nella serata in cui tutti i giocatori di coach Ceccarelli sono andati a referto, da sottolineare la prova dell’ex Matteo Piccoli che piazza 17 punti senza errori dal campo, oltre alla ormai classica doppia-doppia di Andy Ogide (20 punti e 11 rimbalzi)

LA CRONACA – L’Assigeco mette subito in chiaro le cose portandosi velocemente sul 10-2 grazie a rapidi canestri in transizione contro una difesa ospite molto morbida. La reazione marchigiana è timida e nonostante qualche sussulto di Dillard (poi espulso nel terzo quarto) la corsa dei padroni di casa procede ininterrotta grazie ai canestri da sotto di Murry e alle tre triple di Piccoli che chiudono il primo tempo sul 52-36.

Nel terzo quarto Piacenza piazza un mortifero parziale di 29-8 guidata da Ogide che permette a coach Ceccarelli di ruotare tutti i suoi under, fra i quali è da segnalare l’esordio del prodotto locale Fabio Montanari, classe 2001, autore nel finale di un pregevole canestro di mano sinistra a sigillare una vittoria fondamentale non solo per la classifica ma anche per il morale dei biancorossoblu, che lavano via in fretta la bruciante sconfitta di Ravenna.

MOMENTO CHIAVE – Difficile trovare un momento chiave in questo assolo Assigeco ma sicuramente il terzo quarto, concluso 29-8, ha mostrato tutta la differenza di voglia e di intensità fra le due squadre, che ora sono separate in classifica da 4 lunghezze.

PROTAGONISTI BIANCOROSSOBLU – Matteo Piccoli è autore di un perfect game con 6 tiri dal campo senza errori di cui 4 triple: alla fine saranno 17 i suoi punti in 12 minuti in campo. Solita doppia-doppia di Andy Ogide da 20 punti e 11 rimbalzi. Murry conclude la consueta prova totale con 19 punti, 6 assist e 6 rimbalzi mentre torna in doppia cifra Ike Ihedioha che unisce ai suoi 10 punti una difesa come sempre molto efficace e 9 rimbalzi catturati.

CURIOSITA’ STATISTICHE – L’Assigeco sugella il dominio su Jesi con ben 53 rimbalzi catturati al cospetto dei soli 33 ospiti, con ben 14 arrivati in attacco, segnale di una differenza di intensità evidente fra le due squadre. Record stagionale anche alla voce assist, sono 20 infatti i passaggi vincenti messi a segno dai padroni di casa che finalmente concludono una partita convincente anche dalla lunetta col 13/16 finale (81%).

PROSSIMO AVVERSARIO – Le Naturelle Imola, domenica 27 gennaio alle ore 18, al PalaRuggi di Imola.

ASSIGECO PIACENZA – TERMOFORGIA JESI 96-65
(28-18, 24-18, 29-8, 15-21)

Piacenza: Diouf 4, Montanari 2, Ogide 20, Formenti 5, Antelli 5, Graziani 2, Piccoli 17, Ihedioha 10, Turini ne, Murry 19, Vangelov 4, Sabatini 8. All. Ceccarelli.

Jesi: Dillard 10, Mentonelli ne, Mascolo 7, Baldasso 7, Santucci, Rinaldi 12, Valentini, Jones 20, Mwananzita 2, Totè 3, Lovisotto 4. All. Cagnazzo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.