Vigor Carpaneto 1922 beffata dall’Adrense (1-0)

Più informazioni su

Una beffa in piena regola. E’ una Franciacorta amara quella assaporata dalla Vigor Carpaneto 1922, battuta di misura dai bresciani dell’Adrense (1-0) incassando così il primo ko nel girone di ritorno del campionato di serie D (raggruppamento D).

Al termine di una partita ben interpretata dalla squadra di Rossini per intensità e qualità di gioco, i biancazzurri sono rimasti con il proverbiale pugno di mosche in mano, subendo la quarta sconfitta stagionale (tutte lontano da Carpaneto).

Curiosamente, per la Vigor resta tabù il territorio bresciano, fin qui foriero di tre sconfitte in altrettante partite. Un vero peccato, dunque, per la formazione del presidente Rossetti, che ha avuto più di un’occasione per passare in vantaggio, mentre ha subito il gol poco dopo la mezz’ora della ripresa. Per contro, la Vigor può consolarsi con la difesa del quarto posto, complice il ko del Fanfulla contro il Fiorenzuola.

Domenica i biancazzurri torneranno a giocare al “San Lazzaro” ospitando i reggiani del Lentigione.

LA PARTITA – Al fischio d’inizio , mister Stefano Rossini deve rinunciare allo squalificato Matteo Rossini e all’altro difensore Samuele Barba (infortunato). Inoltre, non c’è l’esterno d’attacco Alessandro Carrozza (febbre). Per contro, il tecnico biancazzurro ritrova capitan Fogliazza, recuperato a tempo di record dall’operazione alla mano.

Per lui, spazio nel ruolo di terzino destro (ottimamente interpretato), con Zuccolini a far coppia con Baschirotto nel cuore della difesa, mentre il quartetto è completato a sinistra da un altro elemento pienamente recuperato, il giovane Elia Favari. Solito trio di metà campo ben diretto da Mastrototaro, mentre in avanti sul fronte sinistro tocca a Quaggio sostituire Carrozza.

Si gioca sul sintetico e per la Vigor i primi minuti sono di sofferenza, con l’Adrense più a suo agio sul terreno di casa. Al 3’ è bravo Vagge a deviare in angolo sul tiro da fuori di Laner, mentre tre minuti dopo è Rantier ad avere una nitida occasione sul passaggio di Rossi, ma a tu per tu con il portiere l’attaccante francese si fa ribattere la conclusione.

Progressivamente, il Carpaneto entra in partita e se la gioca ad armi pari, anzi al 20’ è ancora Rantier a rendersi pericoloso con una girata alzata sopra la traversa da Festa. Al 38’, invece, i bresciani colpiscono la traversa con un tiro da fuori di Laner, mentre al 41’ sugli sviluppi di un corner (tiro di Fogliazza) è miracoloso Festa sull’incornata di Zuccolini.

Nella ripresa, la squadra di Rossini torna in campo con ancor più verve e qualità, arrivando a dominare la scena a suon di giocate da applausi. Al 65’ il tiro di Corioni è deviato dal portiere, mentre quando il Carpaneto sembrava essere vicino ad assestare il colpo del ko, arriva il vantaggio di casa, firmato al 78’ da Laner con un tiro dal limite dell’area sulla respinta della difesa su un precedente pallone messo dentro.

Un’autentica doccia fredda, quella subita dalla Vigor, che subito dopo ci prova con l’incornata di Fogliazza a lato.

Nel finale, Carpaneto in avanti e Adrense pericolosa in contropiede, come all’87’ sul diagonale di Bardelloni deviato in corner da Vagge.

LE DICHIARAZIONI POST-PARTITA:

Stefano Rossini (tecnico Vigor Carpaneto 1922): “E’ inverosimile perdere una partita del genere, che potevamo chiudere tante volte. Abbiamo sofferto i primi sette-otto minuti, lo sapevamo, poi abbiamo preso le misure. Abbiamo avuto diverse occasioni, ma abbiamo peccato di cinismo, mentre sul gol siamo stati ingenui. A quel punto, è giusto che perdi un match dove già pareggiarlo faceva arrabbiare”.

ADRENSE-VIGOR CARPANETO 1922 1-0

ADRENSE: Festa, Torri (83’ Fiorentino), Farimbella, Laner, Rossi, Tagliani, Faini, Mozzanica, Zambelli (60’ Villa), Bardelloni (93’ Martinez), Lauricella (77’ Ademi). (A disposizione: Ndoj, Bertoni, Paissoni, Zugno, Fossati). All.: Volpi

VIGOR CARPANETO 1922: Vagge, Zuccolini, Favari, Mastrototaro, Fogliazza, Baschirotto, Corioni (89’ Tinterri), Rossi, Rantier, Mauri (83’ Abelli), Quaggio (65’ Viola). (A disposizione: Terzi, Bonini, Cornaggia, Tosi, Casadei, De Micheli). All.: Rossini

ARBITRO: Tesi di Lucca (assistenti Baschieri e Marconi di Lucca)

RETI: 78’ Laner (A)

NOTE: Recupero 1’ e 5’, corner 5-4, ammoniti Zuccolini (V), Torri (A).

 

Risultati quarta giornata di ritorno serie D girone D:

Adrense-Vigor Carpaneto 1922 1-0

Calvina-Axys Zola 0-0

Classe-Crema 1908 2-4

Fiorenzuola-Fanfulla 3-1

Modena F.C. 2018-Mezzolara 3-0

Pavia-Ciliverghe 0-1

Pergolettese-Reggio Audace 1-0

San Marino-Lentigione 0-0

Sasso Marconi-OltrepoVoghera 1-1

Classifica:

Pergolettese 47, Modena F.C. 45, Reggio Audace 40, Vigor Carpaneto 1922, Fanfulla 35, Fiorenzuola 34, Cema 1908 33, Pavia 26, Adrense 25, Mezzolara 24, San Marino, Lentigione 23, Sasso Marconi, Ciliverghe 22, Axys Zola 21, Calvina Sport 20, OltrepoVoghera 17, Classe 15.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.