La Gas Sales non sbaglia un colpo, anche Tuscania ko (3-0)

Più informazioni su

La Gas Sales Piacenza raggiunge tutti gli obiettivi: vince con Tuscania 3-0, si permette di far riposare molti dei suoi titolari e al termine festeggia alla grande il successo in Coppa Italia di domenica scorsa con una splendida cerimonia organizzata all’interno del PalaBanca a cui prendono parte la presidente Elisabetta Curti, il vice Giuseppe Bongiorni e il sindaco Patrizia Barbieri.

Un modo per rivivere le splendide emozioni di una settimana fa a Bologna, con la speranza che siano solamente le prime di una lunga serie.

Un momento intenso vissuto dai tutti i tifosi, con i Lupi Biancorossi pronti a dare vita a una splendida coreografia che a inizio gara ha riservato due striscioni alla squadra e ad Alessandro Fei mentre alla fine hanno presentato la scritta “Con Elisabetta si vince in fretta” dedicato al massimo dirigente piacentino entrato in carica solamente dal luglio scorso.

Il rischio era che l’aria di festa distraesse la Gas Sales, oltretutto priva del suo condottiero Alessandro Fei, seduto in panchina insieme a Igor Yudin, e con Fabio Fanuli in tribuna sostituito da Mattia Cereda.

Ma Piacenza è stata brava a non farsi distrarre dal clima, ha impiegato qualche scambio per entrare in partita e poi ha fatto valere un tasso tecnico nettamente superiore agli avversari. Con Tondo schierato in diagonale a Paris, Canella a far coppia con Copelli al centro, Mercorio e Klobucar schiacciatori e Cereda in seconda linea la Gas Sales ha tagliato il traguardo dei tre punti in un’ora e un quarto senza mai rischiare nulla.

Da metà della prima frazione in avanti la formazione di Massimo Botti, che ha inserito solamente Beltrami per il servizio nel consueto scambio fra under con Copelli, ha sempre dettato il ritmo impedendo a una Tuscania in costante difficoltà di reagire.

Perché la partita ha un minimo di equilibrio solamente nei minuti iniziali, poi Paris diventa protagonista nel finale della prima frazione con il servizio. Il regista si presenta in battuta con le squadre sul 21 pari e lascia la linea dei nove metri quando i biancorossi conducono 1-0.

Da questo momento è un monologo di Piacenza, che inizia a correre trascinato dalla coppia Tondo-Mercorio (23 punti in due) a cui provano a rispondere senza grandissima fortuna solamente i positivi Formela e Osmanovic.

Poi, una volta messo a terra l’ultimo pallone, c’è tempo per la grande festa con la Coppa Italia protagonista e l’apericena offerto dalla Gas Sales a tutti i tifosi.

GAS SALES PIACENZA-MAURY’S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA 3-0
(25-21, 25-21, 25-20)

GAS SALES PIACENZA: Paris 2, Klobucar 8, Copelli 5, Tondo 11, Mercorio 12, Canella 6, Beltrami 2, Cereda (L). N.E. Yudin, De Biasi, Ceccato, Ingrosso, Fei. All. Botti

MAURY’S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA: Soli 1, Formela 11, Fabi 3, Osmanovic 11, De Marchi 3, Fall 4, Gentilini (L), Piedepalumbo 0, Sorgente (L), Cappelletti 0, Buzzelli 1, Panciocco 7. N.E. All. Nacci

ARBITRI: Oranelli, Turtù

NOTE – durata set: 25′, 25′, 25′; tot: 75′.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.