PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calcio serie D, Vigor Carpaneto vuole rialzarsi a domicilio del Mezzolara

Reagire e chiudere con il sorriso un trittico fin qui amaro, tornando a far punti. Domenica alle 14,30 la Vigor Carpaneto sarà di scena a Budrio (Bologna) contro il Mezzolara nella settima giornata di ritorno del girone D di serie D. I biancazzurri di Stefano Rossini sono reduci dal recupero amaro di mercoledì al “San Lazzaro” contro il Lentigione (2-3), mentre domenica scorsa avevano ceduto 4-1 sul campo della Pergolettese. Contando anche il match precedente di Adro (1-0), i piacentini arrivano da tre sconfitte consecutive, una piccola macchia in un campionato fin qui decisamente positivo. Tanta voglia di riscatto, dunque, per la Vigor, che affronterà la terza partita in otto giorni.

A fare il punto della situazione è Matteo Abbate, ex difensore di serie A e vice di Stefano Rossini al Carpaneto.

“E’ il primo vero periodo di difficoltà a livello di risultati – spiega Abbate – e dovremo essere bravi a ritrovare quella continuità che ci ha contraddistinto. Dobbiamo ricordarci che siamo una squadra che sa come vincere le partita e che ha grandi qualità, poi ci può stare un periodo no: l’importante è non perdere la bussola. Cosa ci è mancato recentemente? Credo più che altro sia un discorso di atteggiamento mentale, un po’ di voglia di stupire e far parlare di noi come accaduto in precedenza; credo che per uscirne dobbiamo ritrovare questo aspetto”.

Quindi torna sul recupero amaro contro il Lentigione. “Credo che se noi fossimo stati davvero noi stessi avremmo vinto quella partita e la sconfitta è figlia di un atteggiamento diverso. Abbiamo pagato un po’ a livello mentale il ko contro la Pergolettese e credo questo abbia influito un po’ sul primo tempo. Devo però fare i complimenti ai ragazzi per la capacità di ribaltare la partita a inizio ripresa, da grande squadra: dobbiamo ripartire di lì, abbiamo le forze per fare un bel finale di stagione, se lo meritano tutti”.

Ora sotto con il Mezzolara. “E’ un avversario fastidioso soprattutto in casa, non dà punti di riferimento, infatti ha cambiato tre moduli nelle ultime tre partite. Ha qualità, soprattutto davanti, e ci aspetta una partita complicata, sulla falsariga di quella con il Lentigione. Dovremo avere voglia e determinazione di conquistare punti pesanti e se riuscissimo almeno a pareggiare il loro spirito, potrebbe emergere la nostra qualità”.

Sul versante-influenza, ancora out il portiere Terzi, mentre resta in dubbio il centrocampista Mauri, assente mercoledì. Tris di assenze pesanti, invece, causa squalifica: per limite di ammonizioni raggiunto domenica scorsa non ci sarà il giovane attaccante esterno Nicolò Corioni (1999), mentre saranno assenti dopo il cartellino rosso di mercoledì il capitano e centrale difensivo Marco Fogliazza (una giornata) e il centrocampista centrale Dario Mastrototaro, squalificato per due turni.

L’AVVERSARIO – Il Mezzolara è una compagine bolognese che per il quindicesimo anno consecutivo (il diciassettesimo complessivo) affronta il campionato di serie D, rappresentando una matricola storica per la quarta serie nazionale. In panchina c’è Romulo Togni, ex centrocampista classe 1982 che nel 2011-2012 ha vinto la serie B con il Pescara di Zeman giocando con i vari Insigne, Verratti e Immobile prima di esordire in serie A nell’annata successiva, segnando anche il primo gol in Pescara-Catania (21 dicembre, 2-1). L’approdo al Mezzolara, prima da giocatore poi da tecnico, è arrivato dopo aver vinto in campo la serie D con il Cuneo.

In classifica, la compagine bolognese condivide l’undicesimo posto con San Marino e Sasso Marconi a quota 25 punti, a cavallo tra zona salvezza e play out.

“Fin qui oggi siamo in una zona di classifica che non mi piace – commenta Togni – ma stiamo lavorando molto bene e sono sicuro che raccoglieremo i frutti desiderati”.

Troverete una Vigor reduce da 3 ko consecutivi: l’aspetta più arrabbiata o eventualmente in difficoltà?

“Più arrabbiata, più attenta, molto difficile da affrontare anche perché pure noi siamo reduci da un momento simile”.

Rispetto al match d’andata cosa dovrà far meglio il Mezzolara?

“All’andata eravamo un’altra squadra, con interpreti differenti, e la Vigor ci massacrò a livello caratteriale, nel gioco e nell’intensità. Abbiamo imparato molto non solo da quella sconfitta ma anche da tutte le altre”.

Cosa teme maggiormente della Vigor?

“Le qualità individuali e la quadratura nel gioco collettivo”.

Indisponibili per infortunio il lungodegente Rigon e capitan Pappaianni, che lunedì sarà sottoposto a operazione chirurgica.

LA TERNA ARBITRALE – A dirigere l’incontro tra Mezzolara e Vigor Carpaneto 1922 sarà l’arbitro Abdoulaye Diop della sezione AIA di Treviglio, coadiuvato dagli assistenti Alessandro Antonio Boggiani di Monza e Luca Noè Marseglia di Milano.

ALL’ANDATA FINI’… – Nella sfida dello scorso 28 ottobre a Carpaneto la Vigor Carpaneto 1922 si impose 3-0 al “San Lazzaro” con doppietta di Carrozza e gol di Rantier. Questo il tabellino dell’incontro.

VIGOR CARPANETO 1922-MEZZOLARA 3-0

VIGOR CARPANETO 1922: Vagge, Rossini M., Abelli, Mastrototaro (78’ Rizzitelli), Fogliazza, Baschirotto, Corioni (75’ Quaggio), Rossi (86’ Tosi), Rantier (69’ Odianose), Mauri (63’ De Micheli), Carrozza. (A disposizione: Errera, Zuccolini, Zito, Burgazzoli). All.: Rossini S.

MEZZOLARA: Malagoli, Pelliconi, Chmangui (46’ Grazhdani), Dall’Osso, Menarini (68’Tomatis), Lo Russo, Mutti (46’ Ferrari), Mezzetti (54’ Bertani), Bolelli (46’ Nicoli), Sala, Sereni. (A disposizione: Di Berardino, Bertetti, Ballandi, Kharmoud). All.: Togni

ARBITRO: Peletti di Crema (assistenti Merciari di Rimini e Hader di Ravenna)

RETI: 11’ e 28’ Carrozza (V), 50’ Rantier (V)

NOTE: Corner 9-5, spettatori 150, ammoniti Menarini, Sala (M), Rossi (V), recupero 0’ e 4’.

GL I ALTRI PRECEDENTI – Le due squadre si sono affrontate nello scorso campionato di serie D, sempre nel girone D e in occasione della terza giornata: all’andata, una tripletta di “Pape” Sylla regalò alla Vigor un rotondo 3-0 a Budrio, mentre nel ritorno a Carpaneto il match terminò a reti inviolate (0-0).

IL TURNO – Questo il programma della settima giornata di ritorno del girone D di serie D (domenica ore 14,30): Fanfulla-Adrense, Fiorenzuola-Calvina Sport, OltrepoVoghera-Lentigione, Crema 1908-Modena F.C. 2018, Reggio Audace-Pavia, Axys Zola-Pergolettese, Ciliverghe-San Marino, Classe-Sasso Marconi, Mezzolara-Vigor Carpaneto 1922.

LA CLASSIFICA – Pergolettese 53, Modena F.C. 49, Reggio Audace 42, Fanfulla 39, Fiorenzuola 38, Vigor Carpaneto 1922, Crema 1908 35, Adrense 31, Lentigione, Pavia 27, Mezzolara, San Marino, Sasso Marconi 25, Ciliverghe 23, Calvina 22, Axys Zola 21, OltrepoVoghera, Classe 18.

I BOMBER – Questa la classifica dei marcatori (prime posizioni) del campionato.

17 reti: Ferrario (Modena F.C. 2018) – 2 su rigore

15 reti: Pagano (Crema 1908) – 4 su rigore

14 reti: Brognoli (Fanfulla) – 5 su rigore

13 reti: Julien Rantier (Vigor Carpaneto 1922) – 1 su rigore, Zamparo (Reggio Audace) – 3 su rigore

10 reti: Mangiarotti (Pavia) – 5 su rigore.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.