“Cartelli “Basso Lodigiano” nuovo smacco per Piacenza, ora rilanciare la Regione Lunezia”

Più informazioni su

Pubblichiamo l’intervento di Fabio Callori a seguito del cambiamento dei cartelli Autostradali da “Piacenza Nord” a “Basso Lodigiano”

Nel 1968, con l’approvazione della Legge Elettorale n. 108 del 17 febbraio, si avviò concretamente la costituzione delle Regioni a Statuto Ordinario: Enti Territoriali che, tra le loro funzioni, includono e comprendono la vicinanza ai territori.

La città di Piacenza da sempre considerata geograficamente quasi lombarda, è stata sovente valutata come estremo tassello dell’Emilia Romagna e spesso “bistrattata” e relegata nelle ultime posizioni senza apprezzarne le eccellenze e le indiscutibili potenzialità.

La nostra Città è pure considerevole polo strategico e importantissimo crocevia viabilistico, oltre che rilevante snodo ferroviario; cittadina che ha dimostrato nel corso degli anni di essere in grado di emergere in tantissimi settori, ma anziché l’apprezzamento che meriterebbe fungendo anche da collante tra i vari territori limitrofi, è sempre stata lasciata “all’angolo”.

Da ultimo, ma non di poco conto, la rimozione del nome di “Piacenza Nord” dalle indicazioni Autostradali trasformato in “Basso Lodigiano”. Ritengo questa “prova di forza politica” inutile e banale di cui si poteva tranquillamente fare a meno. Sarebbe stata opportuna una soluzione mediata e condivisa che potesse accontentare entrambe i territori coinvolti.

Alla luce di quest’ultimo “smacco” ingiustamente subito considero che il Progetto di una nuova Regione Lunezia che abbraccia i territori dal mare alla Lombardia (La Spezia, Massa Carrara, Garfagnana di Lucca, Piacenza, Parma, Reggio Emilia, parte di Cremona e Mantova) possa diventare sempre più concreto e restituire a Piacenza l’importanza che le è debita.

Finalmente un asse di città con importanti potenzialità di crescita e progresso ma con pari dignità per ogni Provincia senza centri preminenti e fanalini di coda!

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.