Fermati con un fucile in auto, a casa trovano un arsenale. Due arresti

Più informazioni su

La polizia di Piacenza ha arrestato due cittadini rumeni per porto abusivo di arma. A casa di uno di loro gli agenti hanno scoperto una sorta di arsenale.

I FATTI – Alle 21 e 50 di giovedì sera, una volante, transitando lungo la tangenziale sud, hanno notato una Toyota che procedeva a zig zag verso largo Morandi.

Anche in considerazione del fondo stradale innevato, gli agenti hanno intimato l’alt alla vettura. Si sono quindi avvicinati alla macchina vedendo che il passeggero teneva in mano un fucile Beretta calibro 12, con le canne rivolte verso il finestrino.

Gli è stato subito chiesto di abbassare il fucile, che è stato sequestrato. Si quindi è proceduto con l’ispezione dell’auto e sotto il sedile è stata trovata una cartucciera.

UBRIACHI IN AUTO – Entrambi gli occupanti della vettura sono apparsi in stato di ebbrezza. “Stiamo andando al poligono di tiro” – ha detto uno dei due agli agenti; diversa la versione dell’amico, che ha parlato di una visita alla sorella.

Il conducente, un 35enne, è stato sottoposto ad alcoltest che ha fatto segnare un valore oltre quattro volte il limite di legge. Sottoposti ad ulteriori accertamenti, entrambi sono risultati essere regolari, senza precedenti, con un lavoro come operai.

UN FUCILE ERA STATO RUBATO – Il conducente è risultato poi essere possesso di altre armi, regolarmente detenute, ad eccezione del fucile che teneva in braccio il passeggero, un 22enne, risultato rubato nel dicembre 2017 a San Nicolò.

Gli agenti hanno deciso di effettuare una perquisizione nell’appartamento del 35 enne, che nel frattempo è stato condotto in questura, dove ha dato in escandescenze davanti agli agenti.

Nella sua abitazione la polizia ha trovato una sorta di piccolo e variegato arsenale: sono stati sequestrati 3 fucili, 2 pistole, una balestra, un arco, munizioni, vari coltelli, una stella ninja, frecce, sciabola di fanteria.

Tutto il materiale è stato ritirato, a titolo cautelativo, insieme alla licenza concessa al 35enne, insieme al fucile e alle munizioni trovate nell’auto.

Entrambi gli uomini stati arrestati in relazione alla gravità dei fatti. Saranno processati per direttissima.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.