Incontri in Biblioteca al “Nicolini”: “Mi lagnerò tacendo”

“Incontri in Bibliotec@” al Nicolini: “Mi lagnerò tacendo” – La nota stampa

Martedì 5 febbraio alle 16,30 Giuseppina Bridelli, mezzosoprano piacentino, e il pianista Alessandro Marangoni presentano l’incisione discografica “Péchés de vieillesse”

Nuovo appuntamento con gli Incontri in Bibliotec@ del Conservatorio Nicolini di Piacenza, rassegna a ingresso libero e gratuito curata da Patrizia Florio: appuntamento martedì 5 febbraio alle ore 16.30, presso l’Auditorium Annalisa Mannella.

Giuseppina Bridelli, emergente mezzosoprano piacentino già da alcuni anni proiettato sulla scena internazionale, e Alessandro Marangoni, pianista affermato sia in Italia che all’estero, presenteranno l’incisione discografica “Péchés de vieillesse” di Gioachino Rossini (Naxos, 2018).

Un’interessante occasione di incontro con gli interpreti che approfondiranno alcuni temi legati alle composizioni rossiniane, i cosiddetti “ Péchés de vieillesse”, composti tra il 1857 e il 1868 e raccolti in quattordici volumi; brani per pianoforte solo e per pianoforte e voci, che rappresentano al meglio l’ultima fase della creatività del compositore.

Giuseppina Bridelli si diploma giovanissima con il massimo dei voti e lode sotto la guida di Maria Laura Groppi presso il Conservatorio G. Nicolini di Piacenza e si perfeziona presso la Scuola dell’Opera Italiana del Teatro Comunale di Bologna e l’Accademia rossiniana di Pesaro. Vincitrice di numerosi concorsi, debutta a nel ruolo di Despina in “Così fan tutte” diretta da Diego Fasolis.

Da quel momento è in scena nei ruoli principali in importanti produzioni operistiche in Italia e all’estero e ha al suo attivo una ricca produzione di incisioni con diverse case discografiche.

Alessandro Marangoni, pianista affermato sulla scena internazionale grazie a una significativa attività concertistica e discografica come solista e in formazioni cameristiche, ha debuttato nel dicembre 2007 al Teatro alla Scala con un recital in un omaggio a Victor de Sabata nel 40° anniversario della morte. Svolge attività concertistica in Italia, Gran Bretagna, Svizzera, Germania, Austria, Francia, Svezia, Finlandia, Argentina, Cile, Colombia, Cina e Stati Uniti.

Con Quirino Principe ha fondato il duo “Alessandro Quirini e Quirino Alessandri”, ideando spettacoli monografici su Rossini, Chopin e altri grandi autori. Ha inciso l’integrale completa dei “Péchés de vieillesse” di Rossini (13 CD), riscoprendo 20 inediti. È docente al Conservatorio di Novara e tiene masterclass in Europa, Sud America e Cina.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.