Per la capolista Gas Sales sfida ad alta quota in casa di Ortona terza in classifica

Più informazioni su

Per la capolista Gas Sales sfida ad alta quota in casa di Ortona terza in classifica

E’ una giornata di quelle da seguire tutta d’un fiato, con le prime quattro squadre della classifica che si affrontano fra di loro. Castellana Grotte, quarta, ospita Bergamo, seconda, ma alla Gas Sales capolista ovviamente interessa molto di più il confronto che giocherà in casa di Ortona, terza in graduatoria. Si inizia domenica alle 19 in provincia di Chieti, una sfida che riveste una grande importanza soprattutto per gli abruzzesi.

La lotta per l’ingresso nei play off è molto serrata e vede quattro squadre (per due posti) in soli quattro punti: tutto si deciderà allo sprint visto che mancano sei giornate al termine della stagione regolare. Già definite invece le prime due posizioni, con Piacenza e Bergamo che hanno un vantaggio consistente sulle più dirette inseguitrici.

Ma il test che attende la formazione di Massimo Botti è comunque di quelli importanti, perché la Gas Sales non vuole lasciare punti per strada e cerca di proseguire la lunga striscia di vittorie consecutive arrivata a quota dieci in campionato. Ortona invece era reduce da cinque successi di fila che avevano portato in dote quattordici punti prima dello stop accusato domenica scorsa in casa di Cantù.

Terminale offensivo principale degli abruzzesi è Christoph Marks, in assoluto il terzo attaccante per numero di palloni messi a terra di tutta la Serie A2, il secondo se consideriamo esclusivamente il Girone blu. Probabile che le fortune di Ortona passeranno da lui e dalle battute di Frantisek Ogurcak, conosciuto a Piacenza per i suoi trascorsi in maglia biancorossa con cui fu protagonista della vittoria in Challenge Cup nel 2013.

A livello individuale è ai primi posti nella classifica di specialità anche il centrale Michael Menicali con i suoi 56 muri vincenti, altro elemento da considerare in casa Gas Sales.

Piacenza dal canto suo non avrà a disposizione Alessandro Fei, ancora a riposo dopo l’infortunio al piede rimediato alla vigilia della finale di Coppa Italia. Al suo posto giocherà Alesandro Tondo, che lascerà dunque libero un posto al centro per il quale sgomitano Copelli, Canella e De Biasi. Paris sarà il regista, con il recuperato Yudin e uno fra Klobucar e Mercorio in banda (non è da escludere neppure che gli ultimi due si alternino durante la gara), mentre il libero sarà Fabio Fanuli, in settimana diventato papà di Filippo Maria.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.