Un Assigeco “decimata” affronta L’Apu Gsa “Ad Udine senza paura”

Più informazioni su

L’Assigeco fa tappa in Friuli per fare visita all’Apu Gsa Udine nella prima di due trasferte molto complicate.

Trasferta che viene resa ancora più complicata dalle tante defezioni nel roster e nello staff biancorossoblu causate da attacchi influenzali: non dovrebbero essere della partita, infatti, Murry, Sabatini e Piccoli.

Torna invece, tra i convocati di coach Ceccarelli, Stefano Bossi reduce dal lungo infortunio al ginocchio che lo ha costretto ai box fin dalle prime battute di preseason.

All’andata i bianconeri limitarono a soli 65 punti segnati un attacco esplosivo nonostante l’infortunio dopo pochi minuti di Marshawn Powell e grazie alle triple decisive di Mauro Pinton uscirono dal PalaBanca coi due punti.

Allora in panchina sedeva Demis Cavina, oggi invece troviamo Alberto Martelossi che dopo l’esonero dell’ex coach di Imola ha esordito col botto battendo la Fortitudo in casa.

La GSA viaggia da qualche settimana sulle ali dell’entusiasmo forte di una difesa molto fisica che concede ben poco in area (con 74.5 punti subiti sono terzi nel girone Est) e di un pacchetto lunghi che va tanto e bene a rimbalzo, come dimostrano le 37 carambole di media catturate ogni sera.

Altra caratteristica peculiare della APU è la grande circolazione della palla per trovare un facile canestro, Simpson e Cortese infatti guidano con 3 assist a testa di media una squadra quarta complessiva nella specialità.

La guardia americana e l’ex Fortitudo inoltre sono rispettivamente primo e terzo marcatore della squadra (17.3 e 13.3 punti di media), mentre la seconda piazza spetta a Powell che ne mette 16.1 a sera con un buonissimo 41% dalla lunga distanza.

Attenzione poi ai giovani Penna e Nikolic che hanno sempre tanto spazio, oltre ai tre veterani Pellegrino, Mortellaro e Genovese, maestri delle piccole cose.

I ROSTER

Apu Gsa Udine: 1 Mortellaro, 8 Pinton, 11 Genovese, 13 Cortese, 15 Simpson, 24 Penna, 25 Nikolic, 29 Pellegrino, 33 Powell, 45 Spanghero. All. Martelossi

Assigeco Piacenza: 0 Diouf, 2 Montanari, 3 Bossi, 6 Ogide, 9 Formenti, 10 Antelli, 14 Piccoli, 15 Ihedioha, 21 Turini, 23 Murry, 43 Sabatini, 51 Vangelov. All: Ceccarelli.

DICHIARAZIONI DELLA VIGILIA

Coach Gabriele Ceccarelli: “La vittoria con Verona ci ha dato grande morale ma sappiamo che dobbiamo ripartire subito lavorando a testa bassa. E’ stata una settimana caratterizzata da tanti stop per attacchi influenzali. Ora ci aspettano due trasferte proibitive, la prima delle quali al Carnera di Udine dove due settimane fa si è fermata la Fortitudo.

Subito dopo, Udine è andata a vincere a Ravenna nella giornata successiva, sintomo di uno stato di forma fantastico. Noi per andarcela a giocare dovremo essere perfetti sapendo che affronteremo una squadra che difende con grande fisicità e che ha tantissime armi in attacco.

In trasferta abbiamo sempre fatto bene, andremo ad Udine senza paura anche questa volta sapendo di avere il pronostico avverso e con i padroni di casa favoriti che faranno di tutto per non interrompere la loro marcia”.

Nikolai Vangelov: “Udine è una squadra molto forte con un bel roster e sono in crescita dall’arrivo di Martelossi in panchina. Noi non ci siamo dimenticati dell’amara sconfitta nella partita di andata. Vogliamo andare a Udine per vincere, concentrati per 40 minuti come abbiamo fatto con Verona”.

COPERTURA MEDIATICA
La partita sarà trasmessa in streaming su LNP TV PASS (https://tvpass.legapallacanestro.com/) e su Radio Sound Piacenza all’interno del programma Stadio Sound (frequenze FM: 95.0 MHz, 94.6 MHz e in streming su http://www.radiosound95.it/).

Aggiornamenti in diretta anche sui social networks (Facebook, Twitter e Instagram) della società e da lì al sito www.uccassigecopiacenza.it.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.