Maxicontrolli dei carabinieri in città e provincia: 130 persone al setaccio, droga sequestrata

Più informazioni su

Tre arresti, cinque persone denunciate e otto persone segnalate quali assuntori di stupefacenti.

Sono i risultati conseguiti dai carabinieri della Compagnia di Piacenza al termine di un servizio straordinario di controllo del territorio effettuato in città e in provincia.

Militari in azione non solo nel capoluogo, ma anche a Rottofreno, Sarmato, Castel San Giovanni, Agazzano, Borgonovo, Pianello, San Giorgio Piacentino: impegnate quasi tutte le stazioni dipendenti dalla compagnia, la Sezione Operativa e la Sezione Radiomobile che hanno garantito un pronto impiego su tutto il territorio.

Nelle foto i carabinieri nella zona di via Alberoni

L'intervento dei carabinieri in via Alberoni

Dalla tarda mattinata del 6 febbraio l’attività si è protratta per tutto il pomeriggio, la serata e la nottata.

Con un’attenzione alla prevenzione dei reati contro il patrimonio, in particolare rapine e furti in abitazione, è stata eseguita anche attraverso mirati controlli su strada nei confronti di veicoli e soggetti in transito. Eseguito anche un monitoraggio della circolazione stradale sulle principali strade di comunicazione.

I 30 militari dell’Arma impiegati hanno controllato un centinaio di veicoli e più di 130 persone, a cui sono state comminate anche alcune contravvenzioni al codice della strada.

Sequestrati inoltre circa 30 grammi di hashish, 120 grammi di marijuana, tre grammi di cocaina e due spinelli.

Rottofreno – Un 39enne pregiudicato, residente a Rottofreno è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale, detenzione per uso personale di droga e guida in stato di alterazione psicofisica per uso di sostanze stupefacenti.

Al giovane, che era alla guida della propria autovettura, è stato intimato l’alt dai carabinieri, ma ha proseguito la marcia accelerando allo scopo di sottrarsi al controllo. Dopo un breve inseguimento è stato fermato e perquisito: addosso aveva il residuo di una dose di cocaina che probabilmente aveva appena consumato.

L'intervento dei carabinieri in via Alberoni

Piacenza – Un 22enne tunisino, pregiudicato e sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico, è stato arrestato per evasione. I militari lo hanno sorpreso in via Marinai d’Italia mentre tranquillamente faceva rientro nella sua abitazione dopo una passeggiata.

Stessa sorte è toccata anche a un 23enne marocchino, a sua volta ai domiciliari e notato mentre rientrava nella propria abitazione dopo l’orario consentito.

Un 30enne magrebino, pregiudicato, residente a Piacenza, è stato poi denunciato per estorsione. Mediante minaccia, infatti, avrebbe costretto un giovane 26enne fermato in città a consegnarli una somma di denaro.

Di altri due arresti per droga, oltre a una denuncia per truffa, riferiamo a parte (qui sotto i link).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.