PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Murry non basta, l’Assigeco si arrende alla capolista Fortitudo (92-73 )

Più informazioni su

Una grande prova da 30 punti di Tourè Murry non basta all’UCC Assigeco Piacenza per compiere l’impresa al PalaDozza: la Fortitudo Bologna si impone 92-73 dopo aver condotto per tutta la partita.

Protagonista per i padroni di casa Kenny Hasbrouck autore di 21 punti, cui la Fossa ha esposto anche un commovente striscione dedicato alla recente scomparsa del padre.

LA CRONACA – Bologna parte subito fortissimo sul 15-4 grazie alla mano calda di Hasbrouck e Leunen, ma Piacenza prova a restare a contatto con Formenti. Sul finire del primo tempo una tripla di Murry avvicina gli ospiti addirittura fino al -5, ma Cinciarini e Venuto chiudono i primi 20 minuti sul 53-39.

Nel secondo tempo la Effe tocca il +18 a causa di qualche tiro forzato di troppo degli uomini di Ceccarelli ma ancora un Murry scatenato guida i suoi di nuovo fino al -8 che dà ai piacentini una mini-speranza a 5 minuti dalla sirena finale (79-71). Da quel momento in poi si spegne la luce e la Fortitudo piazza un parziale di 13-0 che chiude i conti.

Da segnalare per l’Assigeco l’esordio di Stefano Bossi, un elemento importante in più nella corsa salvezza che comincia domenica prossima dalla partita fondamentale contro Cento al PalaBanca.

MOMENTO CHIAVE – Gli uomini di Martino stabiliscono le distanze fin dal primo minuto andando velocemente sopra la doppia cifra di vantaggio, strappo che l’Assigeco proverà a recuperare nel corso della partita grazie a qualche parziale ma che non riuscirà a ricucire mai del tutto.

PROTAGONISTI BIANCOROSSOBLU – Tourè Murry conclude una prova sontuosa in uno dei palazzetti più importanti d’Italia mettendo a segno 30 punti con 9/13 da 2 e 3/7 da 3. Buone anche le prove di Ogide e Formenti che chiudono entrambi a quota 14 punti, con il lungo ex Roseto tenuto a riposo in via precauzionale per quasi tutto il secondo tempo.

CURIOSITA’ STATISTICHE – La Fortitudo sovrasta l’Assigeco in quasi tutte le categorie statistiche a partire dal 129 di valutazione, praticamente il doppio (65) di quella ospite. I biancoblu sono inoltre decisamente più precisi dalla lunga distanza (il 44% con 12/27 contro il 28% piacentino) e servono più del doppio degli assist, 30 contro 14.

Salta all’occhio infine la grande differenza di liberi tirati dalle due squadre (28 contro 6) mentre la percentuale da 2 premia seppur di poco l’Assigeco che tira con il 55% contro il 53% della Effe.

PROSSIMO AVVERSARIO – Baltur Cento, domenica 24 febbraio, ore 18, al PalaBanca di Piacenza.

FORTITUDO BOLOGNA – ASSIGECO PIACENZA 92-73

(27-17, 26-22, 20-20, 19-14)

Bologna: Sgorbati, Cinciarini 15, Mancinelli 5, Franco, Benevelli 4, Leunen 15, Ugochukwu 1, Venuto 6, Rosselli 7, Fantinelli 4, Pini 14, Hasbrouck 21. All: Martino.

Piacenza: Diouf 4, Bossi, Ogide 14, Formenti 14, Antelli, Piccoli 7, Ihedioha 2, Turini, Murry 30, Sabatini 2, Vangelov. All: Ceccarelli.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.