Sciopero alla Rdb di Alseno “Aprire tavolo nazionale sulla sicurezza”

Sciopero di otto ore venerdì alla Rdb di Alseno (Piacenza), con una partecipata assemblea pubblica dei lavoratori, indetto unitariamente dalle categorie dell’edilizia dei sindacati confederali Fillea, Filca e Fenea a seguito dell’infortunio verificatosi giovedì all’interno dell’azienda che ha coinvolto un operaio.

“Vogliamo l’immediata apertura di un tavolo nazionale – spiega Marco Boveri, Segretario generale Filca Cisl Parma Piacenza – che affronti una volta per tutte il problema della sicurezza, perchè le nostre preoccupazioni su questo fronte sono note all’azienda, dato che non è il primo infortunio che succede”.

“Alla sicurezza dobbiamo metterci mano, e farlo in modo definitivo perchè non è possibile che una persona vada a lavorare e torni a casa, quando va bene, passando per l’ospedale. Come Filca Cisl siamo convinti che questa questione vada affrontata nel modo più urgente possibile. Tutte le parti devono convergere su questo tema fondamentale”.

In merito all’infortunio sul lavoro che ha fatto scattare la mobilitazione si registra anche la presa di posizione dell’azienda, che con una nota ha contestato la ricostruzione del sindacato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.