Vittoria preziosa per Assigeco contro Cento (63-61)

Più informazioni su

Proprio come nel derby dell’Epifania una tripla di capitan Matteo Formenti decide la fondamentale partita contro la Baltur Cento permettendo così all’UCC Assigeco Piacenza di issarsi a 18 punti in classifica, staccando la squadra di Bechi, ultima in classifica, di 6 lunghezze.

Per i padroni di casa straordinaria prova di Gherardo Sabatini che dopo le difficoltà di Udine e Bologna trascina i biancorossoblu con 21 punti e 7 assist. Agli ospiti non bastano le buone prove di Benfatto e Gasparin.

LA CRONACA – Cento parte subito forte con Benfatto che è bravo a farsi spazio nel pitturato e l’Assigeco, complice anche una difesa molto aggressiva degli ospiti, non trova quasi mai la via del canestro.

Ci pensa Vangelov con 4 punti consecutivi a riavvicinare l’Assigeco fino al -4 (12-16). Gasparin con una tripla trova il +4 sul 17-21 ma da lì in poi è un assolo dei biancorossoblu che firmano un parziale di 10-0 grazie ad Andy Ogide che chiude il primo tempo sul 27-21.

Al rientro dagli spogliatoi proseguono le difficoltà in attacco per entrambe le squadre. Bossi, coi primi 3 punti della sua stagione, regala il +7 ai ragazzi di Ceccarelli (47-40) in un terzo quarto dominato da Gherardo Sabatini autore di 12 punti ma

Cento si riavvicina prepotentemente ancora con Benfatto e il primo canestro di Kuksiks. Gasparin prima e Moreno poi trovano i canestri del pareggio nelle battute finali e la Benedetto XVI ha in mano anche la palla del possibile vantaggio, ma a 40 secondi dalla fine Matteo Formenti trova la prima e unica bomba della sua partita e con il successivo 2/2 ai liberi regala l’urlo liberatorio al PalaBanca che può festeggiare questa importantissima vittoria.

MOMENTO CHIAVE – Stessa mattonella, stesso momento della partita, stesso risultato: Formenti dopo una partita superlativa in difesa ma opaca in attacco trova i 3 punti decisivi a 40 secondi dal termine che permettono all’Assigeco di guardare alla classifica con un po’ più di serenità.

PROTAGONISTI BIANCOROSSOBLU – MVP assoluto della partita è Gherardo Sabatini che chiude a 21 punti e 7 assist tirando 4/6 da tre. Il play bolognese è il grande protagonista degli ultimi venti minuti che decidono la partita in favore di Piacenza. Buonissima prova anche per Andy Ogide che nonostante i problemi fisici mette in cascina un’altra doppia doppia da 12 punti e 10 rimbalzi. Da sottolineare inoltre le grandi prove difensive di Francesco Ihedioha e Matte Formenti.

CURIOSITA’ STATISTICHE – Nonostante la precisione di Sabatini dalla lunga distanza l’Assigeco chiude con il 22% da 3 (8/36) una partita ruvida e certamente non bellissima da vedere. Buona la prova all’interno dell’arco (16/26) ma nonostante i 17 assist (7 in più rispetto agli avversari) hanno rischiato di pesare sul risultato finale le 18 palle perse. Notizia positiva sono l’88% ai liberi (7/8) e le 11 palle recuperate che confermano l’Assigeco come la squadra migliore di tutto il Girone Est in questa categoria statistica.

PROSSIMO AVVERSARIO – Hertz Cagliari, domenica 10 marzo, alle ore 18, al PalaPirastu di Cagliari.

ASSIGECO PIACENZA-BALTUR CENTO 63-61
(12-16, 15-5, 14-15, 22-25)

Piacenza: Diouf 2, Montanari ne, Bossi 3, Ogide 12, Formenti 7, Antelli 2, Piccoli, Ihedioha 8, Turini, Murry 4, Sabatini 21, Vangelov 4. All. Ceccarelli.

Cento: Ba 2, Taylor 13, Taflaj, Chiumenti 1, Gasparin 12, Benfatto 18, Moreno 10, Kuksiks 5, Ebeling, Manzi ne, Di Bonaventura ne. All. Bechi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.