Il 22 marzo si parla di acqua e di futuro all’Università Cattolica

Venerdì 22 marzo, dalle ore 10 alle ore 13, in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, il Consorzio di Bonifica di Piacenza e l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza (Facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali) organizzano la seconda edizione del convegno: “Il Valore dell’Acqua – Coltiviamo insieme il nostro Futuro”.

Il convegno si terrà presso nella sede dell’Università Cattolica in via Emilia Parmense 84 (Piacenza) con partecipazione libera e gratuita.

Le ragioni e le motivazioni del convegno sono sottolineate da Fausto Zermani, Presidente del Consorzio di Bonifica di Piacenza: “Vogliamo porre al centro del dibattito il tema legato all’utilizzo razionale dell’acqua e all’economia che ruota intorno alla risorsa ed è alla base dello sviluppo del settore agricolo e industriale agroalimentare – e non solo – e che contribuisce a garantire quel benessere che troppo spesso diamo per scontato”.

Prosegue Marco Trevisan, Preside della Facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali dell’Università Cattolica: “Affrontare il tema della risorsa idrica visto a 360 gradi e soprattutto discutere delle ricadute economiche che genera l’acqua è fondamentale per aumentare la consapevolezza del valore del territorio in cui viviamo”.

Il Consorzio di Bonifica di Piacenza e la Facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali della Cattolica promuovono da anni momenti di confronto per porre al centro del dibattito politico locale il tema legato all’utilizzo efficiente dell’acqua, “consapevoli che la stagionalità delle precipitazioni è stata alterata dall’andamento climatico e che accanto alla necessità di una manutenzione costante si apre una nuova era di pianificazione infrastrutturale”.

La volontà del Consorzio e della Facoltà è quella di “far diventare un appuntamento fisso quello della Giornata Mondiale dell’Acqua per sviluppare il tema della risorsa idrica declinato con riguardo al suo impiego a scopo potabile, irriguo, industriale, e turistico, senza dimenticare la complessa e quanto mai attuale questione connessa alla sicurezza idrogeologica del territorio ed alla prevenzione degli eventi alluvionali”.

La mattinata del convegno sarà articolata in quattro interventi e una tavola rotonda. Gli interventi saranno a cura di Paolo Rizzi, Direttore del Laboratorio di Economia Locale, Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza. Il suo intervento sarà focalizzato sulle ricadute economiche generate dal Consorzio di Bonifica e dall’acqua che transita sul territorio.

Successivamente seguirà l’intervento del professor Paolo Sckokai, Docente Facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, che affronterà il tema delle nuove prospettive nell’economia dell’acqua.

Sarà dunque la volta di Pierluigi Viaroli, Docente di Ecologia, Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale, Università degli Studi di Parma, che affronterà il tema dei fiumi del terzo millennio con vecchi problemi e nuovi scenari.

Concluderà la prima parte della mattinata Francesco Vincenzi, Presidente dell’ANBI, con una panoramica sulle politiche dell’acqua in Italia.

La TAVOLA ROTONDA, che accoglierà in modo dinamico quanto emerso dagli interventi precedenti, avrà cinque protagonisti: Simona Caselli, Assessore all’agricoltura, caccia e pesca, Regione Emilia Romagna; Meuccio Berselli, Segretario Generale dell’Autorità di Bacino Distrettuale del Fiume Po; Marco Crotti in rappresentanza della Camera di Commercio di Piacenza; Marco Trevisan, Preside Facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali, Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza; Fausto Zermani, Presidente del Consorzio di Bonifica di Piacenza.

E’ stato invitato a partecipare Gian Marco Centinaio, Ministro delle Politiche Agricole Alimentari, Forestali e del Turismo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.