PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Assigeco ko a Roseto (82-72) ma la salvezza è a un passo

Più informazioni su

Dopo tre quarti giocati alla pari,  Assigeco Piacenza si scioglie negli ultimi dieci minuti al PalaMaggetti contro la Cimorosi Roseto, chiudendo così la serie positiva di vittoria a quota tre. Ai ragazzi di coach Ceccarelli non bastano le doppie cifre di Ogide, Sabatini e Murry.

Per i rosetani, oltre alla consueta doppia doppia di Brandon Sherrod, da segnalare l’ottima prova di un Rodriguez da 16 punti.

Ora ai biancorossoblu serviranno una vittoria o una sconfitta della Bakery nelle ultime quattro partite per sancire la salvezza aritmetica.

LA CRONACA – Partono subito forte i padroni di casa che col 10-0 di inizio primo quarto costringono al timeout Ceccarelli. Al rientro in campo l’Assigeco reagisce in modo veemente grazie all’ex Ogide e a Stefano Bossi, firmando un controparziale da 18-2. Il vantaggio ospite arriva fino al +8 (20-28), ma la maggior reattività a rimbalzo degli abruzzesi consente loro di chiudere il primo tempo sul 38-32.

Sabatini, silente per i primi 20 minuti, si scatena con 14 punti nel terzo parziale riportando i suoi avanti di tre lunghezze (55-58), ma negli ultimi dieci minuti i biancorossoblu pagano le disattenzioni sotto il proprio ferro permettendo ad uno straordinario Sherrod (21+11) di chiudere i conti e regalare un’altra vittoria fondamentale in ottica Playoff agli Sharks.

MOMENTO CHIAVE – Il parziale da 14-3 piazzato da Sherrod e Rodriguez nei primi 5 minuti del quarto periodo è stato quello decisivo per le sorti di una partita fatta di continui strappi e vinta dalla squadra più reattiva nei momenti caldi del match.

PROTAGONISTI BIANCOROSSOBLU – Ogide è il migliore realizzatore dell’Assigeco con 17 punti ma con soli 3 rimbalzi catturati. Bene Sabatini che realizza tutti i suoi 16 punti nel secondo tempo e Murry, autore di 14 punti. Nota di merito per Lorenzo Turini che ha dimostrato una buona presenza tutte le volte che è stato chiamato in causa (7 punti in 9 minuti di impiego).

CURIOSITA’ STATISTICHE – La sfida si decide essenzialmente sotto il ferro dove Roseto si dimostra più fisica ed atletica chiudendo con 24/42 all’interno dei 6.75. A Piacenza non basta la miglior percentuale da 3, seppur non sfavillante (7/22 contro 5/19) mentre i 9 assist distribuiti rappresentano il minimo stagionale per i ragazzi di Ceccarelli. Ottimo invece l’85% ai liberi (17/20).

PROSSIMO AVVERSARIO – XL Extralight Montegranaro, domenica 31 marzo alle ore 18, al PalaBanca di Piacenza.

CIMOROSI ROSETO – ASSIGECO PIACENZA 82-72
(14-18, 24-14, 19-26, 25-14)

Roseto: Pierich 10, Akele 14, Person 14, Rodriguez 16, Nikolic 2, Sherrod 21, Ianelli, Bayehe 5, Pené ne, Eboua, Giordano, Motta. All. D’Arcangeli.

Piacenza: Turini 7, Ihedioha 2, Bossi 5, Ogide 17, Murry 14, Formenti 5, Vangelov 4, Antelli, Sabatini 16, Diouf 2, Piccoli. All. Ceccarelli.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.