Busa Foodlab alle prese con la sfida casalinga di Olympia Genova

L’ultima partita di campionato ha regalato al Busa Foodlab due importanti conferme: la consapevolezza di potersela giocare con qualunque avversaria e la versatilità della rosa a disposizione di coach Cornalba.

Se Gatti è tornata nel suo originale ruolo di banda dopo la parentesi in posto due nella sfida con Mandello, la trasferta con Brembo ha visto ricoprire il ruolo di opposto titolare a Wendy Cobbah, finora utilizzata prevalentemente a partita in corso. Per la giocatrice biancoverde una partita in crescendo culminata con la palma di top scorer.

«Contro Brembo sono partita titolare ma nel primo set non ho giocato benissimo a causa di errori in battuta e difesa – spiega Cobbah – Verso il finale del parziale ho cominciato a fare qualche muro e a mettere palla a terra, il che mi dato la giusta spinta su come cambiare il mio approccio alla gara. In questo senso la mia più grande difficoltà è stato l’approccio mentale a inizio gara. Sicuramente è più difficile entrare a partita in corso, ma sono sempre stata disponibile e volenterosa di giocare per dare il mio contributo alla squadra».

In quello che è stato uno dei big match della diciassettesima giornata – culminata con la vittoria dell’Alsenese su Costa Volpino – il Busa Foodlab ha saputo sfoderare una prestazione di ottimo livello costringendo Brembo alla resa in soli tre set.

«Brembo è una buona squadra, lo dimostra il fatto che all’andata avevamo vinto 3-2: quello che è cambiato secondo il mio punto di vista è il nostro approccio alla gara. Affrontiamo molto spesso frangenti di difficoltà, con qualche errore di troppo e blackout in ricezione, che durano per break troppo prolungati. Nell’ultima gara invece abbiamo superato questi momenti in modo più fluente e ne è venuto fuori un gioco migliore».

Archiviata la pratica Brembo Volley Team, il Busa Foodlab si ritroverà sabato alle 18 sul campo di casa per un’altra gara dall’alto coefficiente di difficoltà: a Gossolengo arriveranno infatti le ragazze dell’Olympia Genova Voltri. La squadra ligure, che per tutto il girone di andata ha duellato punto su punto con le biancoverdi, sta affrontando una striscia negativa che si protrae dal 12 gennaio, data dell’ultima vittoria conquistata nel derby con Normac. Un’avversaria che farà di tutto per mettere i bastoni tra le ruote a Scarabelli e compagne, con l’obiettivo di vendicare la sconfitta al tiebreak patita nel girone di andata.

«Olympia è una delle teste di serie di questo campionato – conclude Cobbah – Anche se sta attraversando una spirale negativa sono convinta che arriverà a Gossolengo per cercare il riscatto: non sarà affatto una partita facile anche considerando le giocatrici di alto livello nella loro formazione».

Nicolò Premoli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.