Busa Foodlab in campo a Genova, Antola “portare a casa un risultato importante

Più informazioni su

Continuare a macinare punti per alimentare il sogno promozione: la missione del Busa Foodlab che sarà impegnato sabato alle 21 sul campo della Normac AVB Genova è piuttosto chiara, proprio come le idee della giovanissima Martina Antola che tornerà per la terza volta nella sua città natale come avversaria.

Finora le due uscite nel capoluogo ligure per le biancoverdi hanno avuto il profumo di tiebreak: alla quinta giornata con Olympia Voltri finì 3-2 per le biancoverdi, stesso risultato che chiuse la partita con Serteco a gennaio.

La partita con Normac avrà un sapore diverso per Antola: quello di un passato recente che la lega ancora alle vecchie compagne di squadre nelle giovanili, quello di un futuro prossimo che la metterà di fronte alla sfida numero ventuno del campionato.

«Il palazzetto della Normac per me è stato di casa per ben quattro anni – racconta Martina Antola – Questa volta tornerò da avversaria e sicuramente sarà strano per me perché qui con le mie vecchie compagne ho dei bellissimi ricordi e perché qui insieme a loro ho ottenuto traguardi veramente importanti che ricorderò sempre come il passaggio alle finali nazionali di under 14 e under 16. Torno con la voglia di portare a casa un buon risultato importante per la nostra classifica e con la consapevolezza di aver fatto la scelta giusta per la mia crescita sia pallavolistica che personale».

La classe 2003 ha finora raccolto qualche presenza da subentrante rendendosi efficace soprattutto a servizio: i gettoni collezionati in B2 sono solo la punta di un iceberg fatta di lavoro e tante partite con la maglia della CRAI Volley Academy Piacenza, a caccia di un posto nelle final four under 16 regionali.

«Alla mia età so che ho ancora tanto da poter imparare e migliorare e questo ho l’opportunità di farlo anche grazie al gruppo della Academy con cui gioco nei campionati regionali under 16 e 18 e con cui stiamo raggiungendo traguardi importanti anche grazie a coach Chiappafreddo che con la sua esperienza ci dà sempre nuovi consigli per crescere».

Crescita che dovrà essere componente fondamentale di tutto il gruppo biancoverde per le ultime sei sfide dove tutte le posizioni sono tutte da scrivere: la CONAD Alsenese ha conquistato lo stesso bottino, Pavidea Fiorenzuola insegue a quattro lunghezze con Costa Volpino ancora in agguato.

«Per il momento il bilancio direi che è molto più che positivo – conclude Antola – Sia per la squadra che dall’inizio del campionato è sempre rimasta nelle prime posizioni della classifica dandoci molta consapevolezza in noi stesse e nelle nostre capacità e spronandoci a dare sempre di più per riuscire a mantenere questi risultati, sia per me perché giocando con compagne molto esperte come il nostro capitano Chiara, che per me è un grande esempio, sto avendo la possibilità di crescere molto. In più devo ringraziare coach Gabriele (Cornalba, NdR) che mi ha sempre dato fiducia facendomi entrare in campo e aumentando cosi la mia sicurezza di partita in partita».

Nicolò Premoli

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.