Cantina Valtidone al ProWein con la magia dei vini e del territorio foto

Cantina Valtidone torna dal ProWein con un carico di certezze e nuove soddisfazioni. L’azienda vitivinicola borgonovese, alla quarte partecipazione al prestigioso salone internazionale del vino di Dusseldorf ha messo in luce il meglio della propria produzione ed esportato ancora una volta le eccellenze del territorio piacentino, certificando una volta di più il suo ruolo traino per l’intera Val Tidone.

Dopo il debutto nel 2016, quando l’azienda ha aperto la strada per il suo ingresso sistemico nel mercato tedesco e centroeuropeo, e le conferme del 2017 e del 2018, quando ha debuttato la rete commerciale locale, quest’anno Cantina Valtidone ha moltiplicato la propria partecipazione al salone su 3 fronti: lo stand Cantina Valtidone, quello di Medici Ermete, partner per la commercializzazione estera dei vini dell’azienda e quello dell’agenzia tedesca guidata da Pierluigi Mancini, che distribuisce sul mercato locale le referenze della cooperativa piacentina.

“E’ stata un’esperienza come sempre molto positiva – commentano il Presidente Gianpaolo Fornasari e il Direttore Mauro Fontana – perché la fiera è davvero prestigiosa e molto ben organizzata; e soprattutto permette di stabilire importanti contatti con molti distributori e addetti del settore. Abbiamo registrato un grosso apprezzamento per i nostri vini e anche per il nostro territorio che siamo riusciti a presentare con molta soddisfazione ai clienti stranieri”.

Oltre alle referenze tradizionali e alla linea 50 Vendemmie, Cantina Valtidone ha presentato a Dusseldorf lo Swing, il vino rosato di uve pinot nero metodo charmat extra dry che nella sua particolare e coloratissima etichetta sleever, ha conquistato anche il pubblico più giovane e ha confermato lo spirito innovativo dell’azienda borgonovese.

“L’idea dello Swing – commenta Fontana – è nata proprio nel viaggio di ritorno da Dusseldorf dello scorso anno insieme al Presidente Fornasari. E’ stata un’intuizione che ha trovato un positivo riscontro nel pubblico sia per la qualità del prodotto sia per l’innovazione del packaging”.

La fiera di Dusseldorf è stata inoltre l’occasione per presentare agli addetti del settore, la nuova bottiglia per i vini bianchi della linea Castelli del Duca, che ha registrato un particolare apprezzamento, certificando i continui passi in avanti di Cantina Valtidone anche nel campo dell’innovazione dell’immagine, oltre che del prodotto. (Nota stampa)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.