“Conca Isola Serafini ancora incompiuta, non sia l’ennesima occasione persa”

Con quali tempistiche la Regione Emilia-Romagna intende onorare gli impegni assunti pubblicamente dall’assessora Paola Gazzolo riguardo il finanziamento delle opere per il rilancio turistico della conca di navigazione di Isola Serafini?

Lo chiede in question time in Aula, il consigliere regionale Giancarlo Tagliaferri (Fratelli d’Italia) ricordando che, a un anno dall’inaugurazione, la somma promessa di 500 mila euro non è ancora arrivata.

“Nonostante i circa 47 milioni di euro già spesi con il contributo europeo, l’opera resta ancora di fatto incompleta per la mancanza di quegli interventi di fruizione e adeguamento alla viabilità e realizzazione di attracchi fluviali, fondamentali per la valorizzazione turistica dell’area”, spiega Tagliaferri.

Al finanziamento di 500 mila euro, andrebbero anche aggiunti i 600 mila euro del ribasso d’asta rimasti ad Aipo per l’adeguamento del tratto stradale – fa presente il consigliere piacentino – che ricorda inoltre la visita di domani (mercoledì, ndr) per un evento organizzato da Aipo della coordinatrice Ue del Corridoio del Mediterraneo, Iveta Radicova.

“Lo stanziamento di 500 mila euro è confermato”, risponde l’assessora Paola Gazzolo. “Aipo potrà richiederlo appena ultimate le attività di progettazione dei lavori, che saranno affidati a professionisti esterni nel mese di aprile”. L’assessora spiega che è stato necessario rispettare i tempi per l’emissione del certificato di collaudo statico e bisognerà aspettare il collaudo tecnico amministrativo in programma la prossima estate.

Tagliaferri si dichiara “parzialmente soddisfatto” della risposta e chiede di evitare ritardi. “La conca Serafini non deve essere l’ennesima occasione mancata per il territorio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.