PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Emozioni e coraggio in passerella con la sfilata Amop alla Galleria Alberoni

Emozioni e coraggio in passerella con la sfilata vintage, organizzata da Amop con la collaborazione di Ausl Piacenza.

Un vero e proprio evento per la nostra città, che si stringe in un abbraccio attorno alle donne malate di tumore decise, per il tempo di un pomeriggio, a riprendere possesso del proprio corpo e della propria femminilità.

Non è un gioco frivolo perché richiede molto coraggio nascondere il cerotto della flebo sotto le mezze maniche di seta, aggiustare quei capelli così strani, ricresciuti dopo le cure, sotto una vezzosa veletta.

Ma un’ora di buon amore ha l’effetto vero di un tonico, ed ecco allora chi si mostra più sicura, accenna un passo di danza, lancia il bouquet di mimose al pubblico.

Forse perché, come canta Cyndi Lauper, a cui viene come da tradizione affidata la canzone di chiusura “le ragazze vogliono solo divertirsi”. Ed è giusto così.

Come sempre perfetta la regia della manifestazione, che ha visto partecipare 30 pazienti attualmente in cura presso l’ospedale piacentino, condotta da Antonella Lenti, giornalista di Piacenza che ha recentemente raccontato in un libro la sua esperienza di malattia e rinascita, insieme a Romina Piergiorgi di Amop, il direttore sanitario Ausl Luca Baldino, Luigi Cavanna, primario di oncologia.

Gli abiti, tutti rigorosamente vintage, sono stati messi a disposizione da Graziella Trecordi, di Sant’Antonino 34 Vintage, si ringrazia poi per la preziosa collaborazione e la disponibilità la pianista Francesca Carini, l’attrice Liliana Palumbo, l’artista Stefano Villaggi, che ha realizzato un’opera destinata a essere esposta in piazza Molinari a Fiorenzuola, Annalisa Palma, che letto la sua testimonianza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.