Magia di Murray allo scadere e Assigeco espugna Cagliari (77-80)

Più informazioni su

Una prodezza di Murry a 3 secondi dalla sirena finale regala all’UCC Assigeco Piacenza una vittoria che potrebbe essre decisiva nella corsa alla salvezza contro una Hertz Cagliari mai doma capace di recuperare 7 punti di svantaggio nell’ultimo minuto e mezzo del quarto periodo.

Per gli ospiti prova straordinaria dell’MVP di giornata Matteo Piccoli che con 17 punti conferma di avere i sardi come vittima preferita (20 punti all’andata per lui). A Cagliari nulla servono i 26 punti di uno strepitoso Anthony Miles Jr.

LA CRONACA – Miles spinge subito forte sull’acceleratore per i padroni di casa che trovano il +4 con una sua tripla e Piacenza, molto imprecisa dall’arco, trova soluzioni da distanza ravvicinata con le incursioni al ferro di Gherardo Sabatini.

L’ingresso di Piccoli, autore di 11 punti nei primi 20 minuti, regala nuova energia ai ragazzi di Ceccarelli così come Vangelov, subentrato al posto di un Ogide fuori partita, risponde presente nel pitturato.

Il primo tempo si chiude 40-39 in favore di Cagliari ma nel terzo periodo l’Assigeco, grazie all’ottima difesa in area, realizza un parziale di 21-10 che le permette di cominciare i 10 minuti finali in doppia cifra di vantaggio.

Un rigenerato Murry e la difesa di Ihedioha spingono i biancorossoblu sul 68-75 a 1’40” dalla sirena finale ma la difesa zona press di Cagliari e due errori banali di Murry e Sabatini consentono agli isolani di pareggiare quasi miracolosamente la partita. L’ultimo possesso però è nelle mani di Toure’ Murry che con una tripla in step back regala due punti fondamentali ai suoi.

MOMENTO CHIAVE – Il parziale di 21-10 del terzo periodo è determinante per la partita dell’Assigeco che, nonostante il momento di sbandamento sul finale e la pessima percentuale dai 6,75, strappa la vittoria grazie alla prodezza di Toure’ Murry.

PROTAGONISTI BIANCOROSSOBLU – Piccoli replica la prova balistica dell’andata e realizza 17 punti con 3/5 da 3 e tre recuperi risultando l’MVP di serata. Menzione doverosa anche per Nikolai Vangelov che in 17 minuti di utilizzo realizza 11 punti, il massimo stagionale, catturando anche 6 rimbalzi. Bene anche Formenti, Sabatini e Murry, protagonisti in positivo del finale al cardiopalmo.

CURIOSITA’ STATISTICHE – L’Assigeco chiude la sua partita con appena il 44% dal campo frutto di un 7/33 da tre punti che ha rischiato di compromettere la partita. Nonostante i ben 16 liberi in meno tirati e i 22 falli commessi però la vera chiave di volta sono le 16 palle recuperate, season high, che sono valse molti contropiedi facili.

Contributo decisivo quello della panchina che realizza ben 35 punti, anch’esso massimo stagionale. Buono il numero degli assist (16) due in più delle palle perse, che invece risultano fatali ai sardi: sono ben 20 infatti quelle della squadra di Iacozza.

PROSSIMO AVVERSARIO – Unieuro Forlì, domenica 17 marzo, alle ore 18, al PalaBanca di Piacenza.

HERTZ CAGLIARI-ASSIGECO PIACENZA 77-80
(17-18, 23-21, 10-21, 27-20)

Cagliari: Rullo 8, Johnson 12, Bucarelli 15, Miles 26, Janelidze 10, Gallizzi ne, Matrone ne, Allegretti, Floridia ne, Rovatti 3, Picarelli 3. All. Iacozza.

Piacenza: Piccoli 17, Ogide 6, Formenti 10, Sabatini 14, Murry 13, Antelli 2, Vangelov 11, Ihedioha 2, Bossi 5, Diouf, Turini. All. Ceccarelli.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.