Pallanuoto, il piacentino Bosi (Kosmo TRS) al Raduno Nazionale U15

Più informazioni su

Mercoledì 6 marzo a Treviglio si è tenuto il terzo Raduno Nazionale Atleti Nord Italia nati negli anni 2004 e 2005 (categoria Under 15). Anche questa volta tra i convocati era presente il piacentino Mattia Bosi, portiere delle Kosmo TRS.

Sul piano vasca a condurre l’allenamento c’erano Massimo Tafuro, coordinatore del settore giovanile della nazionale, e il responsabile del polo sviluppo giovanile della Lombardia Dario Bertazzoli. La seduta si è articolata in una prima parte di tecnica individuale ed in una seconda parte nella quale i ragazzi si sono affrontati in una partita a ranghi misti.

Per i portieri, tra i quali come detto Mattia Bosi, la parte tecnica è stata condotta da Cesare Vio storico portiere che ha a lungo militato nella serie A italiana oltre che nella nazionale. Ancora un bella esperienza per il portacolori della Kosmo, che si sta facendo valere anche al di fuori delle mura piacentine.

Dai raduni che si stanno svolgendo in tutta Italia usciranno i 26 ragazzi che, dal 28 al 31 marzo, prenderanno parte ai gironi di qualificazione per i prossimi Europei U15 maschili che si terranno a Burgas, in Bulgaria, da 21 al 28 luglio.

La nazionale italiana, guidata da Massimo Tafuro, è stata inserita nel gruppo B ospitato dalla Slovenia a Lubiana. Questo raggruppamento, oltre che dall’Italia e dai padroni di casa della Slovenia, sarà composto da Grecia, Romania, Ucraina e Malta. Le prime quatto staccheranno il pass per gli Europei.

Ad anticipare l’allenamento un incontro presieduto da Amedeo Pomilio (vice CT della nazionale) e Massimo Tafuro, che negli ultimi mesi hanno girato per l’Italia per incontrare gli allenatori di club e parlare della “formazione degli atleti U13 e HaBaWaba”. Insieme ai due tecnici federali erano presenti anche Dario Bertazzoli e il coordinatore regionale Fin Roberto Bocchi.

Tra i 60 tecnici invitati anche Vadym Rojdestvenskyi, allenatore della Kosmo TRS. Nell’arco della riunione sono state tracciate le linee guida da seguire per un corretto sviluppo dei giovani atleti, ribadendo come la pallanuoto sia uno sport di grande sacrificio per il quale, già in età Under 11, bisognerebbe allenarsi dalle quattro alle cinque volte a settimana.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.