PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Parcheggio impossibile per i residenti in centro, trovare una soluzione”

“In centro storico stiamo assistendo alla lenta ma costante eliminazione di posti auto, ma nessuno vuole trovare una soluzione”. Lo sfogo è contenuto nella lettera di una lettrice, che si firma  “cittadina piacentina rassegnata”, il cui testo pubblichiamo integralmente.

“Le possibili soluzioni al problema ci sono – osserva – ma non credo che debbano consistere nella creazione di un ulteriore parcheggio che, nella migliore delle ipotesi, vedrà il pagamento in forma agevolata di una tariffa per i residenti”.

LA LETTERAScrivo la presente con profondo rammarico ed enorme frustrazione. Sono una giovane cittadina piacentina – fortunatamente non ancora per molto -, che ha avuto la fortuna di aver abitato in pieno centro storico per 30 anni della sua vita ma in 30 anni la situazione è sempre andata peggiorando.

Nessuna amministrazione comunale di qualsivoglia orientamento politico, “pur avendo ben in evidenza la problematica viabilità del centro storico”, si è mai adoperata per aiutare noi cittadini a trovare una soluzione; anzi quest’anno nel periodo di Natale (più precisamente per tutto il mese di Dicembre e oltre) i già scarsissimi posti bianchi riservati ai residenti di via Mazzini sono stati eliminati per sfoggiare alberelli di Natale in una strada centrale ma comunque secondaria del centro storico.

Voglio precisare che la mia non è una critica alle scelte politiche di questa amministrazione, ma un tentativo di evidenziare quello che ormai è un disagio sempre più evidente. Nel quadrilatero dietro Piazza Cavalli (via Mazzini – via Poggiali – via San Marco – via Mandelli) stiamo letteralmente assistendo alla lenta ma costante eliminazione di posti auto causata dalle seguenti condotte:

1. concessione di passi carrai per aree private che non consentono l’accesso ad autoveicoli e che, pertanto, non avrebbe il diritto per legge all’esposizione del passo carraio;

2. eccessiva presenza di posti gialli per disabili, usufruiti da soggetti che detengono il permesso senza possederne i requisiti (siamo diventati famosi a livello nazionale sul programma Striscia la Notizia per questa triste usanza piacentina);

3. eliminazione di tutti i posteggi in vicolo Borghi per la sosta di autovetture, che non causano alcun disagio, essendo il suddetto vicolo di scarsissima frequentazione;

4. permesso di costruzione di garage in vecchi negozi del centro con relativa eliminazione di posteggi bianchi per garantire l’accesso a quest’ultimi.

Tutte le circostanze sopra elencate sono INDUBBIAMENTE di conoscenza delle istituzioni che si occupano di viabilità ed alcune sono, persino, impropriamente sostenute ed appoggiate da chi dovrebbe impedire tali condotte.

Con la presente so bene che non otterrò nulla, nè riceverò alcun riscontro, ma credo che il compito di una Amministrazione Comunale efficiente sia quello di ascoltare e provvedere ai bisogni di ogni cittadino e sono fermamente convinta che sia compito di un cittadino evidenziare i propri bisogni.

Le possibili soluzioni ci sono ma non credo che debbano consistere nella creazione di un ulteriore parcheggio che, nella migliore delle ipotesi, vedrà il pagamento in forma agevolata di una tariffa per i residenti. Tale proposta non dovrebbe essere neanche presa in considerazione se non nella forma della gratuità, in quanto ogni residente dotato di un autoveicolo paga già la quota annua di euro 75,00 per l’accesso e la sosta (impossibile) alla ZTL e alla propria abitazione.

La risoluzione a questa problematica si PUO’ e in un sistema UTOPICO di buon andamento della Pubblica Amministrazione si DOVREBBE trovare. Auspicando almeno in una breve riflessione sul tema evidenziato, porgo cordiali saluti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.