Piacenza Pallanuoto 2018, tutti i risultati delle giovanili

Più informazioni su

Piacenza Pallanuoto 2018, tutti i risultati delle squadre giovanili

UNDER 13 MASCHILE – Inizia il girone di ritorno per la Piacenza Pallanuoto categoria under 13 e si verifica un cambiamento di marcia: partita brillante dei giovani piacentini che conquistano la rivincita con un netto 7 a 0 ai danni della Canottieri Milano, contro cui sono usciti con una sconfitta di misura nella gara d’andata.

Come nelle partite precedenti, la Piacenza Pallanuoto parte con il piede giusto in fase difensiva giocando un buon pressing e recuperando numerosi palloni, buona soprattutto la marcatura del centroboa da parte di Girani.

Ancora qualche imprecisione nelle ripartenze: la squadra di Capelli più volte si avvicina al gol, ma soltanto uno viene realizzato nel primo parziale ad opera del capitano Perazzoli: risultato che già poteva essere ipotecato, ma viene sciupata qualche occasione di troppo.

La Canottieri Milano prova a reagire, ma la difesa piacentina rimane attenta e il portiere Valla non si lascia sorprendere da un paio di tiri da lontano. Si tratta di una delle migliori prestazioni per Bekric, che con due conclusioni imparabili aumenta il vantaggio casalingo: a metà gara il parziale è di 3 a 0. Con una rete simile e un rigore trasformato, il vice-capitano blinda la vittoria e c’è spazio anche per il definitivo 7 a 0 siglato da Barbieri e Mazzadi in controfuga.

La prestazione può considerarsi positiva per tutta la squadra, nessuno escluso: il tecnico prova ad inserire i meno esperti nei momenti in cui il risultato è ancora in bilico e questa fiducia viene ripagata. Anche le riserve entrano in acqua concentrate senza commettere errori particolari, se non qualche piccola ingenuità dovuta all’inesperienza e possono essere soddisfatte di aver dato il loro contributo nei momenti in cui la partita non era ancora al sicuro.

Ancora una volta si mette in luce il portiere Valla, a prescindere dal risultato e non si arrende neanche di fronte ad una conclusione ravvicinata che salva sulla linea di porta: clamoroso il gol sbagliato dall’attaccante, ma che riflessi del giovanissimo portiere piacentino!

C’è spazio anche per il suo primo rigore parato della stagione su un tiro non angolatissimo, ma abbastanza potente: rigori parati in un campionato under 13 se ne vedono ben pochi. Valla non s’accontenta del 7 a 0 e mette il punto esclamativo anche sull’imbattibilità.

Le giovani promesse si preparano ad affrontare una partita tesa, in casa tra quindici giorni contro il Treviglio.

PIACENZA PALLANUOTO 2018 – CAN MILANO 7 – 0 (1-0) (2-0) (1-0) (3-0)

Piacenza Pn : Valla, Rossi, Girani , Ferrari, Cosentino, Mazzadi 1, Capuano, Barbieri 1, Bekric 4, Perazzoli 1, Alberti, De Gregorio All. Capelli

 

UNDER 14 PNI – Ottima prestazione dei giovani atleti piacentini che riescono ad ottenere la 3° vittoria a fila per 13-2 su PN Barzano’ Green.

Il primo tempo inizia subito con il vantaggio piacentino che con Sciaini e Rubino vanno sul 2-0; ci pensa Brivio ad accorciare le distanze, ma Tonani riporta il +2 ai suoi compagni a poco piu di un minuto dalla fine del 1° tempo.

Secondo tempo a senso unico in cui gli atleti di Bocciarelli realizzano 5 gol grazie alla tripletta di Tonani. Terzo tempo che si apre con una splendida tripletta di Rubino che rientra velocemente in partita. Dopo il timeout chiamato dalla panchina piacentina Tonani sena 2 gol sullo scadere del tempo.

Il quarto tempo inizia con due splendide parate di Lucchi; in seguito il Piacenza PN molla il colpo incassando un gol da Manzini che con un pizzico di fortuna riesce a battere il portiere piacentino con un rimpallo sul palo.

PN BARZANO’ GRENN – PIACENZA PALLANUOTO 2018 :13-2 (1-3)(0-5)(0-5)(1-0)

PN Barzanò Green: Fusco, Fumagalli, Micale, Manzini(1), Colombo, Proietti, Zappa, Birolo, Tosto, Anzolin, Brivio(1), Piazza, Muscetti, Comi

Piacenza PN 2018: Lucchi, Bonetti, Nicolini, Devoti(1), Davletov, Libè(1), Molinari, Molinari, Rubino(4), Schiavi, Sciaini(1), Tonani(6), Bolsi

Arbitro: Davide Andreacchio

 

PALLANUOTO ITALIA UNDER 16 – Dopo la lunga sosta del Campionato, l’Under 16 della Piacenza Pallanuoto 2018 si gioca il primo posto in classifica contro la diretta inseguitrice Pn Barzanò Red.

Sono i padroni di casa a passare in vantaggio con Bonanomi, che riesce con un bel tiro dai 5 metri a mettere la palla all’incrocio dei pali e battere l’incolpevole Zuccheri. Passa un minuto ed il Piacenza trova subito il pareggio con un gran tiro da zona 2 di Chiozza. I piacentini iniziano a carburare e Bernazzani, vera spina sul fianco in zona 5, mette a segno una doppietta chiudendo la frazione di gioco sull’1-3.

Nel secondo tempo il Piacenza continua a spingere, sfruttando le buone parate di Zuccheri e le ripartenze veloci da zona 1 e 5. I goal arrivano ancora da Bernazzani, su uomo in più, e da Chiozza con tiro dai 5 metri. Nel terzo tempo il gioco rimane blando e Barzanò riesce a trovare il goal con Baldo e Bonanomi riaprendo la partita, mentre il solito Chiozza insacca su azione in superiorità numerica.

Ultimo tempo molto combattuto nel quale il Barzanò si gioca il tutto per tutto e sfrutta un paio di disattenzioni della difesa piacentina riuscendo così a riaprire la partita sul 5-7. Basta poco e ancora Chiozza batte Ventura con un tiro all’incrocio riportando il distacco a +3.

Barzanò segna ancora con Bonanomi e a 40 secondi dalla fine il risultato sembra fissarsi sull’6-8. Il Piacenza gestisce palla e commette l’errore d’andare al tiro a 6 secondi dalla fine, Barzanò chiama time-out e riesce, complice una netta deviazione di un difensore piacentino, a segnare con il portiere Ventura.

Il commento del Mister Di Gianni: “I ragazzi hanno come sempre dimostrato di giocare meglio degli avversari, ma a volte perdono la concentrazione e cadono in errori banali. Lavorando ancora un po’ potremo cercare di giocare al meglio le ultime 4 partite cercando di difendere il primo posto”.

Prossima partita il 30 marzo contro Quanta Club, altro scontro diretto per mantenere la testa della classifica.

PN BARZANO’ RED / PIACENZA PALLANUOTO 7-8 (1-3) (0-3) (2-1) (4-1)

PIACENZA PALLANUOTO 2018: Zuccheri, Chiozza(5), Felsini, Sagresti, Galli, Ferrarini, Conti, Leoni, Bernazzani(3), Zaffignani, Tramelli, De Filippis, Guglielmetti. All. Di Gianni Rocco

HST VARESE: Ventura(1), Stalio, Magni, Baldo(2), Cavenago, Corti, Cantù, Consonni, Massironi, Bonanomi(4), Conca, Joba Ramos.

Arbitri: Finazzi e Torrente.

 

UNDER 17B – Bel match domenica scorsa a Legnano, dove il Piacenza è stato ospite della Rari Nantes: anche se mai in grado di raggiungere gli ospiti nel conto delle reti, i padroni di casa hanno saputo tenere in bilico il risultato fino a 90 secondi dalla fine, quando il doppio vantaggio conquistato dal Piacenza è apparso definitivamente impossibile da colmare.

Merito del Piacenza non aver mai perso la calma e l’organizzazione del gioco anche quando l’avversario incalzava a ridotta distanza. La statistica rileva che il Legnano ha segnato 6 reti su 7 in superiorità numerica, peraltro, concessa dagli ospiti in largo numero. Viceversa, questo fondamentale vale per il Piacenza meno del 20% sul totale di superiorità concesse.

Primo tempo (1-2): Da subito le difese appaiono attente e gli attacchi poco propensi a perdere palla e subire la ripartenza avversaria, tanto che per la prima marcatura bisogna attendere Panelli a quasi 2 minuti dal fischio d’inizio. Lo stesso Panelli si ripete dopo 1 minuto in superiorità numerica. Immediata la risposta del Legnano, che sigla l’1-2 del primo parziale con un tiro da 7 metri da posizione 4. Nella seconda metà del tempo, da segnalare, a conclusione di un’azione corale in superiorità, un bel tiro al volo di Malvicini dai 2 metri che accarezza il palo.

Secondo tempo (1-2): Ancora Panelli protagonista in avvio di tempo: dopo una bella rovesciata di poco fuori, scavalca il portiere avversario con un lob che porta il risultato sul 3-1. Immediatamente si rifà sotto il Legnano da centro boa, sfruttando la condizione di superiorità. Di nuovo Panelli a 30 secondi dal fischio, con alzo e tiro chiude il parziale sul 2-4.

Terzo tempo (3-3): Allunga di nuovo il Piacenza con la morbida parabola del solito Panelli, che incrocia l’inutile chiusura del portiere legnanese. Ma i padroni di casa non vogliono perdere contatto con l’avversario e sfruttano la superiorità concessa riducendo a 2 i gol di svantaggio. Risponde immediatamente il Piacenza con Mancini da fuori sul filo dei 30 secondi e Finetti in superiorità. Sulla sirena di fine tempo, il Legnano si rifà sotto, fissando il parziale a 5-7.

Quarto tempo (2-2): E’ questo un avvio di tempo delicato per il Piacenza: il Legnano passa in superiorità da posizione 1 e si porta sul 6-7, deciso a riaprire il match. Il Piacenza si mantiene ordinato sia in difesa che in attacco, addirittura gestendo alcune fasi con 2 centri boa, ed è premiato ancora con Panelli da posizione 5. Ospiti ancora in apprensione dopo il 7-8 in superiorità degli avversari, che cedono definitivamente le armi ad un minuto e mezzo dalla fine, sul bel gol di Malvicini da centro boa.

Con il prossimo turno, domenica 31 Marzo, inizierà la fase di ritorno del girone alle ore 17:15, ospiti del Nuoto Club Monza.

PIACENZA PALLANUOTO 2018: Kamara, Clini, Finetti 1, Bertolini A., Passioni, Casella, Bertolini C., Citterio, Malvicini 2, Barbieri, Panelli 6, Vincenzi, Maserati; all. Fresia

RARI NANTES LEGNANO: Dall’Angelo, Ravaioli, Gennari 1, Specchio 1, Megale 3, Sciocco 2, Eschillo, Rosa, Guidetti; all. Mattei
7-9 (1-2) (1-2) (3-3) (2-2)

Rigori: R.N. Legnano 0/0, Piacenza 0/0
Superiorità: R.N. Legnano 6/17, Piacenza 2/11

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.