Asilo Castelvetro, dimessi i 5 bimbi ricoverati a Piacenza “Sanificazione della mensa”

Sono stati tutti dimessi i 5 bambini ricoverati ieri pomeriggio al Pronto soccorso pediatrico di Piacenza per una presunta intossicazione alimentare in un asilo di Castelvetro (Piacenza).

A darne notizia l’Ausl. “Nel frattempo – spiega l’azienda sanitaria – proseguono le indagini di laboratorio per individuare la causa che ha scatenato i sintomi.

Diversi i bambini che nel pomeriggio di martedì 26 marzo avevano accusato malessere con nausea e vomito; subito era scattato l’allarme, con l’intervento dei soccorsi che avevano trasportato i piccoli negli ospedali di Piacenza e Cremona.

IL SINDACO QUINTAVALLA: “SANIFICAZIONE STRAORDINARIA DELLA MENSA” – “In merito al grave episodio di presunta intossicazione alimentare avvenuto il 26 marzo al nido e alla scuola materna di Castelvetro Piacentino, vogliamo innanzitutto informare che i bambini stanno bene, in parte sono stati dimessi dagli ospedali e in parte lo saranno entro la giornata di oggi”.

“Siamo vicini alle famiglie coinvolte, facendoci garanti con massima trasparenza nell’accertare le responsabilità dell’accaduto”.

Lo scrive in una nota il sindaco di Castelvetro Luca Quintavalla.

“Oggi il servizio nido rimane chiuso – afferma il sindaco – e la scuola materna è aperta solo in mattinata. L’Amministrazione Comunale ha disposto una sanificazione straordinaria dei locali mensa in vista della riapertura in totale e assoluta sicurezza per i bambini e il personale docente e ausiliario”.

“Il Dipartimento dell’Asl di Piacenza di Igiene degli alimenti e nutrizione, che ringraziamo per la rapidità dell’intervento e per la professionalità, insieme al Nucleo Antisofisticazione e Sanità dei Carabinieri di Parma, ha effettuato la campionatura sugli alimenti per l’avvio dell’indagine epidemiologica di cui attendiamo i risultati”.

“Teniamo a precisare che solo il servizio mensa dell’asilo – prosegue Quintavalla – è stato interessato da questo episodio, mentre il servizio ristorazione della scuola primaria di Via Kennedy, gestito da una ditta diversa, è completamente estraneo ai fatti accaduti e funziona regolarmente”.

“Cogliamo l’occasione per ringraziare di cuore il personale educativo ed ausiliario del nido, il personale docente e ausiliario della scuola materna per la prontezza di intervento e la massima collaborazione con l’Amministrazione Comunale e le autorità intervenute durante tutta la lunga giornata di ieri.

“Siamo fiduciosi di poter riaprire il servizio mensa – conclude – al più presto, ma solo dopo essere certi che siano ripristinate le condizioni di piena sicurezza”.

LA LEGA: “CHIARIRE LA VICENDA” – “Attivarsi affinché simili episodi nelle scuole non si verifichino più”.

Lo chiede un consigliere della Lega Nord dopo il caso di presunta intossicazione alimentare avvenuto a Castelvetro piacentino nella scuola materna comunale “Il Nido del Po” e l’asilo nido “Il giardino di Alice”.

“La certezza sulla causa e sulle responsabilità si potranno avere solo a seguito dei test avviati” – scrive il leghista che chiede alla Regione di chiarire al più presto la vicenda.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.